Bot 6 mesi, tasso asta a massimi 2012, Btp cedenti

martedì 29 maggio 2012 13:14
 

MILANO, 29 maggio (Reuters) - Si riporta oltre la soglia
chiave di 2% lievitando ai massimi dell'anno il rendimento del
Bot semestrale venduto questa mattina dal ministero
dell'Economia.	
    Il secondo appuntamento con le aste di fine mese del Tesoro
si svolge sullo sfondo di un nuovo acuirsi dell'avversione al
rischio da parte degli investitori, attratti da asset rifugio e
sempre più scettici sui cosiddetti 'periferici' europei.	
    Gli operatori parlano di un risultato non deludente e
prevedibile, con prezzi e rendimenti in linea al mercato e
nessuna corsa ai realizzi post-asta.	
    Il Buono 30 novembre 2012 è stato assegnato per 8,5 miliardi
di euro attraendo ordini per 13,674 miliardi, corrispondenti a
un rapporto di copertura di 1,61 da 1,71 del mese scorso, al
prezzo di 98,942 e al tasso medio di 2,104% da 1,772% di fine
aprile. 	
    Si tratta per il rendimento del record 2012, valore peraltro
perfettamente in linea a quello sul mercato grigio dove il
titolo aveva varcato la soglia chiave di 2% già nel pomeriggio
di ieri.	
    "Il momento non è certo favorevole ai periferici: nel caso
dell'Italia va tenuto presente anche che veniamo dal
collocamento di ieri del nuovo Ctz e aspettiamo domani il nuovo
Btp a cinque anni... nonostante il restringimento visto nelle
prime ore della mattinata era difficile che il tasso scendesse
sotto il 2%" spiega un addetto ai lavori.	
    "Di settimana in settimana la situazione si fa sempre più
delicata per le aste italiane: se da parte degli istituzionali
domestici la domanda resta buona, specie sulla parte breve della
curva, il costo della raccolta aumenta" dice, più pessimistica,
una nota a cura della società di consulenza Spiro Sovereign
Strategy, sottolineando che il rendimento odierno è di un punto
pieno superiore a quello di fine marzo.	
    "La domanda c'è ed è particolarmente significativo che sul
mercato grigio il titolo stia tenendo. Come dice la distanza tra
tasso medio e minimo, in fase d'asta si sono visti anche ordini
piuttosto aggressivi" mette invece in evidenza il primo trader.	
    In un clima di fondo che rimane nettamente 'risk off', in
cui predomina la visione del bicchiere mezzo vuoto, prosegue
intanto la corsa dei benchmark tedeschi che si rispecchia nella
nuova apertura della forbice Btp/Bund.	
    Sulla piattaforma TradeWeb il premio di rendimento del
decennale italiano settembre 2022 rispetto alla controparte
tedesca luglio 2022 torna a superare i 450 punti
base, mentre il futures giugno sul dieci anni tedesco mette a
segno l'ennesimo record di contratto.	
    "Una non-notizia finché non si farà chiarezza sui destini
della zona euro" cobclude il trader.	
         	
=========================== 12,45 =======================  	
FUTURES BUND GIUGNO       144,52   (+0,15)           	
FUTURES BTP GIUGNO        100,86   (-0,06)             	
BTP 2 ANNI  (APR 14)   98,284  (-0,120) 4,017%     
 	
BTP 10 ANNI (SET 22)  97,703  (-0,063) 5,883%     
 	
BTP 30 ANNI (SET 40)  85,820  (+0,016) 6,143%     
 	
            	
========================= SPREAD (PB)========================  	
                                                                	
                                             ULTIMA CHIUSURA    	
TREASURY/BUND 10 ANNI  37          39        	
BTP/BUND 2 ANNI         398         392      	
BTP/BUND 10 ANNI      454         451   	
 livelli minimo/massimo           443,7-454,9  439,1-454,8 	
BTP/BUND 30 ANNI      422         419      	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                  186,6       192,7   	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  26,0        27,3  	
=============================================================  	
    (Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02
66129854, Reuters messaging:
alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia