Brasile, incentivi governo, banca centrale per auto e industria

martedì 22 maggio 2012 11:18
 

BRASILIA, 22 maggio (Reuters) - Il governo e la banca centrale brasiliana hanno annunciato misure finalizzate a sostenere il comparto industriale e in particolare quello dell'auto.

La banca centrale ha deciso di liberare circa 18 miliardi di reais (8,8 miliardi di dollari) di obblighi di riserva sui depositi per sostenere i finanziamenti per l'auto.

Le banche saranno autorizzate a dedurre l'ammontare del credito concesso a chi acquista un'auto dalla percentuale di depositi a lungo termine che devono tenere presso l'istituto di emissione, hanno detto le autorità monetarie in una nota.

In cambio le banche hanno deciso di aumentare il credito e di rendere meno onerose le condizioni praticate ai clienti.

Di questo dovrebbero beneficiare i prncipali produttori del Paese: Fiat, Volkswagen, General Motors Co e Ford Motor Co.

Le misure del governo comportano sgravi fiscali temporanei per un miliardo di euro e includono una riduzione, fino a fine agosto dell'IPI, imposta sui prodotti industriali, su alcune auto e dell'IOF sulle transazioni finanziarie.

In cambio i produttori di auto hanno promesso di ridurre i prezzi sulle vetture compatte e di evitare tagli al personale, ha detto il ministro dell Finanze, Guido Mantega.

Bndes, la banca brasiliana per lo sviluppo, ha deciso una riduzione dei tassi dei prestiti per l'acquisizione di macchinari e attrezzature industriali.

I timori sull'economia brasiliana ieri hanno spinto la divisa locale ai minimi di chiusura da tre anni.   Continua...