Infrastrutture, project bond anche per piccoli risparmiatori - Ciaccia

venerdì 18 maggio 2012 13:39
 

ROMA, 18 maggio (Reuters) - I project bond per finanziare le infrastrutture in Italia potranno essere destinati anche ai piccoli risparmiatori, secondo il viceministro delle Infrastrutture, Mario Ciaccia, che ha ricordato come con la legge obiettivo siano stati già destinati 90 miliardi ai Corridoi, cioè alle vie di connessione stradali, ferroviarie e marittime che attraversano l'Europa.

"I possibili destinatari dei project bond per il finanziamento delle infrastrutture potranno essere anche i piccoli risparmiatori", ha detto Ciaccia al Forum del Pubblica amministrazione distinguendo tra obbligazioni con un rischio superior, destinate agli investitori istituzionali, e con rischio junior, che possono riguardare anche i piccoli risparmiatori.

"Molti investitori internazionali sono interessati a questo strumento si tratta di titoli emanati dalle società di progetto, con un sistema di garanzie forti (dalla Cassa Depositi e Prestiti a fondi di investimento, fondi sovrani, assicurazioni) che possono finire anche nelle mani di pensionati e famiglie", ha aggiunto.

"Noi sui Corridoi abbiamo previsto uno stanziamento di circa 90 miliardi di euro, stiamo cercando cosi di recuperare il tempo perduto e stiamo sollecitando gli altri paesi", ha spiegato Ciaccia.

"Le tratte italiane dei quattro corridoi della rete Ten-T 'essenziale' che interessano il nostro Paese - il Corridoio Adriatico-Baltico, il Corridoio Mediterraneo, il Corridoio Helsinki-La Valletta e il Corridoio Genova-Rotterdam - e i porti e gli aeroporti considerati terminali della stessa rete sono, e saranno, l'oggetto dell'attenzione prioritaria del governo all'interno del Programma delle infrastrutture strategiche ai sensi della Legge Obiettivo", ha concluso.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia