Grecia, leader Syriza ribadisce no a piano di austerity

giovedì 17 maggio 2012 16:12
 

ATENE, 17 maggio (Reuters) - Il leader del partito di sinistra Syriza ha oggi predetto un boom del suo partito alle elezioni del prossimo mese e ha ribadito la sua richiesta di uno stop alle "barbare" misure di austerity che, a suo dire, stanno portando il paese alla bancarotta.

I creditori stranieri e i principali partiti, sempre più preoccupati dal futuro della Grecia nell'eurozona, hanno intensificato gli allarmi sui rischi di Atene di perdere gli aiuti economici, nel caso in cui il paese non dovesse attenersi ai tagli di spesa previsti nell'ultimo piano di salvataggio.

Ma il capo di Syriza, il 37enne Alexis Tsipras, ha detto che non ascolterà gli appelli di alcun gruppo.

"Stanno tentando di terrorizzare la gente per far cedere Syriza. Noi non scenderemo mai a compromessi", ha detto l'ex leader degli studenti comunisti ai suoi deputati, spesso definiti "compagni".

"Noi non faremo mai parte di un governo per salvare il piano di aiuti".

Secondo i sondaggi condotti dopo il voto del 6 maggio, Syriza potrebbe superare i conservatori nella tornata elettorale del 17 giugno e diventare così il più grande partito in parlamento.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia