16 maggio 2012 / 07:23 / 5 anni fa

PUNTO 1-Grecia, euro può resistere anche senza Atene-Passera a tv

(Aggiorna con dettagli, contesto)

di Sara Rossi

MILANO, 16 maggio (Reuters) - L'euro può resistere anche senza Atene, ma l'Europa non ha saputo gestire nel modo giusto i problemi ellenici e forse anche ora pretende cose impossibili.

Lo ha detto il ministro italiano per lo Sviluppo economico Corrado Passera parlando alla tv nel giorno in cui Atene si preprara a dare vita a un governo ad interim che guidi il Paese verso nuove elezioni dopo quelle inconcludenti dello scorso 6 maggio.

"Che l'euro possa reggere anche senza la Grecia credo sia un fatto acquisito, un'ipotesi ragionevole. E' altrettanto vero che l'intera vicenda greca sia stata gestita malissimo. L'Europa non ha saputo prendere in mano nel modo giusto (la situazione) e anche ora forse pretende cose impossibili dopo i grandi sacrifici che i greci hanno pagato", ha detto Passera intervistato nel programma Rai "Uno Mattina".

Il ministro inoltre ha detto che, in caso di uscita della Grecia dall'euro, "Paesi ad alto debito e basso deficit come l'Italia sarebbero i primi a subire un impatto" aggiungendo "non credo sia in discussione la sostenibilita dell'euro".

Occorre inoltre, ha detto ancora Passera, che "tutti insieme aiutiamo la Grecia a uscire da (questa) situazione".

Ieri ad Atene i partiti, profondamente divisi sul piano di salvataggio di Ue e Fmi, hanno gettato la spugna dopo nove giorni di trattative per formare una coalizione di governo.

AGENZIE DI RATING "CRITICABILI"

Rispondendo a una domanda sul recente declassamento di 26 banche italiane da parte dell'agenzia di rating Moody's, Passera ha detto che qualche anno fa "le agenzie di rating sono state lente ed insufficienti a lanciare l'allarme sulla crisi (...). Sono piuttosto criticabili ma questo non vuol dire che non abbiano una funzione importante e che una pluralità non sia utile".

Parlando dell'Italia, il ministro ha poi sottolineato che "questo è un anno molto difficile e i prossimi mesi prevedibilmente saranno i più difficili perché la recessione c'è da tempo. Sono dieci anni che non cresciamo, ci sono state le misure economiche che hanno dovuto mettere a posto i conti pubblici e non c'è ancora l'effetto di quelle per lo sviluppo".

Dicendo che in questo momento occorre avere solidità e senso di responsabilità, Passera ha detto che l'Italia "ha tutti i numeri per passarci attraverso, ha tutte le energie per crescere".

Quanto alle risorse necessarie per la riduzione del debito e per lo sviluppo, Passera ha ribadito che possono venire dalla spending review e dal recupero dell'evasione fiscale aggiungendo che "l'Italia ha attivi in grande quantità che dovranno essere messi a uso della riduzione del debito".

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below