Btp ancora in netto calo, spread a 458 pb, Grecia spaventa mercati

martedì 15 maggio 2012 17:55
 

MILANO, 15 maggio (Reuters) - Chiusura ancora in flessione
per i Btp che, dopo una mattinata di sostanziale tenuta, hanno
subito nel pomeriggio un netto peggioramento delle quotazioni a
seguito dell'annuncio giunto da Atene secondo cui la Grecia
tornerà al voto, di fronte all'impossibilità di costituire un
governo di coalizione sulla base del risultato delle elezioni di
domenica 6 maggio.  	
    Ad appesantire ulteriormente il sentiment sul debito
periferico sono giunte in prossimità della chiusura anche le
dichiarazione del numero uno dell'Fmi. Il direttore generale
Christine Lagarde ha dichiarato in un'intervista di sperare che
la Grecia non esca dall'euro, aggiungendo però che bisogna
essere "tecnicamente preparati a tutto".	
    "La giornata alla fine è stata dominata ancora una volta
dagli sviluppi in Grecia" afferma un trader da Milano.
"Purtroppo questa chiusura (dello spread) in ulteriore
allargamento dai massimi di ieri non è un buon segnale".	
    I governativi chiudono la giornata sui minimi, già visti nel
primo pomeriggio subito dopo la notizia delle nuove elezioni in
Grecia. Su piattaforma Tradweb, il rendimento sul dieci anni
italiano si spinge al rialzo fino al 6,04%, ai massimi dalla
fine di gennaio, mentre lo spread tra Btp e Bund decennali tocca
i 457 punti base - contro i 442 della chiusura di ieri -
segnando un nuovo massimo dallo scorso 18 gennaio.	
    In mattinata lo spread era sceso sotto quota 440 a seguito
dei buoni dati economici arrivati, in particolare quelli sul pil
tedesco e della zona euro del primo trimestre, che avevano
favorito una temporanea frenata del Bund 
.	
    Ed è intanto proseguito nella seduta di oggi il trend di
forte appiattimento della curva dei redimenti italiana, già
osservato ieri.	
    "La debolezza sta soprattutto sulla parte breve", spiega un
secondo operatore di mercato. 	
    La curva italiana ha 'flattato' nella seduta di oggi di
circa cinque punti base sul tratto 2-10 anni e di quasi nove su
quello 10-30.	
    Il governativo decennale spagnolo ha toccato
in chiusura di seduta un massimi di rendimento del 6,38%.	
    Pressoché deserta, infine, la riapertura odierna da parte
del Tesoro dei Btp in asta ieri: le rischiaste degli specialist
non sono andate oltre il milione mezzo di euro sia sul benchmark
quinquennale sia sui tre off-the-run appena collocati
. 	
                       	
========================== 17,30 ==========================	
FUTURES BUND GIUGNO       142,97   (-0,43)         	
FUTURES BTP GIUGNO        100,67   (-0,06)           	
BTP 2 ANNI  (NOV 13)   99,073  (-0,345) 3,546%     	
BTP 10 ANNI (SET 22)  96,570  (-1,214) 6,037%     	
BTP 30 ANNI (SET 40)  84,963  (+0,950) 6,217%     	
          	
========================= SPREAD (PB)===========================	
                                                                
                                             ULTIMA CHIUSURA   	
TREASURY/BUND 10 ANNI  32          32      	
BTP/BUND 2 ANNI         349         328    	
BTP/BUND 10 ANNI      458         442 	
 livelli minimo/massimo           435,3-457,9  425,6-451,5  	
BTP/BUND 30 ANNI      409         402    	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                  249,1       253,5 	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                  18,0        26,5	
===========================================================	
	
 
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia