Grecia, sinistra respinge proposta di governo tecnico

martedì 15 maggio 2012 10:54
 

ATENE, 15 maggio (Reuters) - Il presidente greco chiederà oggi ai politici di farsi da parte e lasciare ad un governo tecnico il compito di guidare la nazione lontano dalla bancarotta, ma la sinistra ha già respinto la proposta e sembra decisa a chiedere nuove elezioni in cui conta di vincere.

I leader di partito, finiti nell'impasse dopo il voto alle politiche di nove giorni fa, saliranno al palazzo presidenziale alle 13.00 ora italiana, ma hanno detto di avere poche speranze che l'offerta del presidente Larolos Papoulias risolva la crisi politica, la quale alimenta le congetture sull'imminente uscita della Grecia dall'euro. In testa nei sondaggi, la sinistra radicale di Syriza, avversa al piano di salvataggio internazionale, ha detto di vedere nell'idea di un governo tecnico nient'altro che un progetto per imporre l'austerità richiesta da Ue e Fmi, ma già respinta dagli elettori.

"Parteciperemo all'incontro. Ma rimaniamo sulle nostre posizioni. Non vogliamo consentire nessun tipo di politica di salvataggio finanziario, anche se realizzata da personalità non politiche", ha detto il portavoce di Syriza, Panos Skourletis. - Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia