Monti giovedì da Equitalia per solidarietà contro intimidazioni

lunedì 14 maggio 2012 12:13
 

* Valanga di proteste e intimidazioni contro Equitalia

* Lotta evasione centrale per risanamento bilancio

* Istat stima sommerso fino a 275 mld

* Aggio 9% tra principali critiche a Equitalia

di Giuseppe Fonte

ROMA, 14 maggio (Reuters) - Il presidente del Consiglio Mario Monti incontrerà giovedì i dirigenti di Equitalia per manifestare la sua solidarietà contro le numerose intimidazioni ai danni dei dirigenti della società che riscuote tasse e contributi per Stato centrale, enti locali e organismi pubblici convenzionati.

Sabato un gruppo di persone ha lanciato bombe carta negli uffici livornesi della società. Alcuni giorni fa una busta con polvere pirica senza innesco è stata recapitata alla direzione generale di Equitalia a Roma.

E non si tratta neppure dei casi più eclatanti. Il 9 dicembre un plico imbottito è esploso tra le mani del direttore generale di Equitalia, Marco Cuccagna. Ha rivendicato l'attentato la Fai, la Federazione anarchica informale responsabile anche dell'agguato a Roberto Adinolfi, amministratore delegato di Ansaldo Nucleare (gruppo Finmeccanica), rimasto ferito alle gambe.

Controllata al 51% dall'Agenzia delle entrate e al 49% dall'Inps, Equitalia nasce nel 2006 (ma allora si chiamava Riscossione spa) per centralizzare il processo di riscossione e rendere più efficace la lotta all'evasione fiscale, dalla quale il presidente del Consiglio, Mario Monti, si aspetta un "ulteriore contributo al consolidamento" del bilancio pubblico dopo la manovra correttiva da 21,4 miliardi varata nel mese di dicembre.   Continua...