Credit Agricole, netto trim1 -75%, ben sotto attese

venerdì 11 maggio 2012 09:14
 

PARIGI, 11 maggio (Reuters) - Credit Agricole chiude il primo trimestre dell'esercizio 2012 Con un utile netto in caduta di 75%, deludendo fortemente le aspettative dei mercati finanziari, dopo svalutazioni per 940 milioni di euro su asset greci, ultimo colpo derivante dall'acquisizione di Emporiki.

L'istituto, che sta portando avanti un ridimensionamento delle attività banca d'investimento per tornare a concentrarsi sulla rete delle banche cooperative regionali, si è accollato anche un onere di 224 milioni legato al programma di ridurre le le esigenze di liquidità e gli asset a rischio più elevato.

L'utile netto del primo trimestre è pari a 252 milioni, ampiamente al di sotto della media delle stime Thomson Reuters I/B/E/S di 623 milioni.

Superano invece le attese i ricavi, salendo di 2,3% a 5,43 miliardi contro il consensus di 5,05 miliardi.

Passa a 9,4% da 8,6% di fine anno il coefficiente 'core Tier 1'.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia