RPT-Crisi, imprenditore suicida per debiti a Pompei

giovedì 10 maggio 2012 16:54
 

NAPOLI, 10 maggio (Reuters) - Un imprenditore di 63 anni in difficoltà economiche si è ucciso oggi a Pompei. Lo riferiscono i carabinieri.

Arcangelo Arpino si è sparato un colpo alla testa nel parcheggio del santuario della Madonna di Pompei, hanno riferito i militari, precisando che dopo il suo suicidio sono state ritrovate tre lettere.

Una era destinata ai familiari, mentre nelle altre due l'uomo spiegava di trovarsi in difficoltà economiche e di dover far fronte alle richieste di pagamento di cartelle esattoriali.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia