Fisco, Tesoro pensa a ritocchi Imu ma non per il 2012 - Ceriani

giovedì 3 maggio 2012 19:45
 

ROMA, 3 maggio (Reuters) - Dare tutta l'Imu ai comuni in cambio di minori trasferimenti erariali e dividere l'imposta in due, una riscossa dallo Stato e una dai comuni.

Sono due delle ipotesi che il ministero dell'Economia sta studiando per modificare l'assetto dell'Imposta municipale sugli immobili (Imu), escludendo tuttavia interventi per il 2012.

"Sono due possibilità ma è tutto da vedere", spiega il sottosegretario al Tesoro Vieri Ceriani incontrando i cronisti a via XX settembre.

Ceriani ha difeso l'introduzione dell'imposta, criticata ieri dall'associazione dei comuni, e ha mostrato ottimismo sul fatto che il governo non dovrà aumentare le aliquote entro il 10 dicembre per garantire un gettito in linea ai 21,4 miliardi totali previsti con la manovra di dicembre.

"Non credo si manifesteranno scostamenti" rispetto alle previsioni, ha detto Ceriani chiosando: "E comunque gli scostamenti possono essere in un senso o nell'altro".

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia