Fiscal compact,Esm,road map Italia-Germania per ok simultaneo-stampa

lunedì 30 aprile 2012 08:10
 

ROMA, 30 aprile (Reuters) - Il governo italiano e quello tedesco stanno lavorando a far approvare lo stesso giorno e con una larga maggioranza nei rispettivi parlamenti il "fiscal compact" e il cosiddetto fondo salva Stati - il European stability mechanism (ESM) - nell'ambito di un accordo che vedrebbe Berlino più orientata a sostenere la crescita nell'Unione europea.

Lo scrive oggi il quotidiano "La Repubblica", affermando che le trattative coinvolgono, per la parte italiana, oltre al premier Mario Monti, il viceministro dell'Economia Vittorio Grilli e il ministro per gli affari europei Enzo Moavero Milanesi, ma che della vicenda è stato informato anche il presidente della commissione Esteri del Senato, l'ex premier Lamberto Dini.

L'obiettivo, dice il quotidiano senza citare fonti, è quello di "mostrare ai mercati l'immagine di un'Italia definitivamente avviata alla disciplina di bilancio, con biglietto di sola andata", ma anche "insinuarsi nella crisi dei rapporti tra Francia e Germania" che sarebbe favorita dalla prossima vittoria del socialista François Hollande alle presidenziali d'Oltralpe e "lasciarsi finalmente alle spalle 'il rigore cieco', puntando davvero a un nuovo patto per la crescita, un 'Growth Compact' dopo il famigerato 'Fiscal Compact'".

Secondo il quotidiano, delegazioni dei governi e di parlamentari di entrambi i paesi assisteranno nello stesso giorno, entro giugno, all'approvazione del provvedimento.

la Costituzione tedesca impone però che il voto sul "fiscal compact" avvenga a maggioranza dei due terzi quindi, scrive il giornale, il cancelliere Angela Merkel dovrà ottenere il consenso del principale partito di opposizione, l'Spd.

- Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia