Btp, spread con Bund impenna su dimissioni governo Olanda

lunedì 23 aprile 2012 17:33
 

MILANO, 23 aprile (Reuters) - Già in una situazione di
debolezza, il secondario italiano ha visto aumentare il suo
divario con i titoli di Stato tedeschi, dopo le dimissioni del
primo ministro olandese. 	
    "A muovere lo spread nel pomeriggio è l'Olanda" dice un
trader. "Il governo ha ressegnato le dimissioni e questo, per
quanto già atteso, sollecita ulteriore tensione nei mercati".	
    Il primo ministro olandese Mark Rutte ha dichiarato nel
pomeriggio di aver rimesso il proprio mandato in mano alla
regina. Rutte non ha precisato se verranno indette nuove
elezioni. Il primo ministro dimissionario comparirà domani in
parlamento per riferire sulla crisi politica.	
    Il differenziale fra i decennali italiano e tedesco ha
toccato il picco di seduta a 423, massimo dallo scorso 31
gennaio, mentre il rendimento del 10 anni italiano è oscillato
fra 5,646% e 5,797%. 	
    A determinare le oscillazioni del secondario anche
l'incertezza politica riguardante la Francia, con gli
investitori preoccupati che una vittoria del candidato
socialista François Hollande al secondo turno possa
compromettere l'impegno della zona euro a combattere contro la
crisi del debito, indebolendo l'asse con la Germania.	
    "C'è un clima di incertezza, amplificato dalla scarsa
liquidità" dice un altro trader italiano. "Le dichiarazioni dei
vertici politici non aggiungono né tolgono nulla alla tendenza
negativa".	
    Non hanno infatti sortito alcun effetto immediato le parole
del viceministro dell'Economia Vittorio Grilli che ha dichiarato
stamane che la crisi dei mercati è dovuta alla volatilità e non
a una mancata fiducia nei confronti dell'Italia.	
    Si assiste comunque a una generale avversione al rischio,
acuita in mattinata dalle deboli cifre dei Pmi e nel pomeriggio
appunto dai nuovi elementi di incertezza politica. 	
    "L'avversione al rischio si riflette anche sui mercati
azionari" osserva il trader. Le borse europee sono infatti in
calo.   	
     La stima flash dell'indice Pmi servizi ha riportato un calo
ai minimi degli ultimi cinque mesi, a 47,9 punti dai 49,2 di
marzo, su attese per una lettura in lievissimo miglioramento a
49,3. Ancora peggio ha fatto il comparto manifatturiero, su cui
la prima stima è di 46,0 - minimo da giugno 2009 - rispetto al
48,0 del consensus e al 47,7 di marzo. 	
     	
    ATTESA BUONA DOMANDA DOMANI SU CTZ E BTPEI	
    Domani il Tesoro offre 1,5 a 2,5 miliardi del Ctz gennaio
2014 e da 0,5 a 1 miliardo complessivo dei Btpei settembre 2017
e del Btpei settembre 2019. 	
    "Ci attendiamo una buona domanda, si tratta di importi non
preoccupanti, che l'Italia è sempre stata in grado di assorbire
tranquillamente" dice un terzo trader. "I tassi sono attesi in
rialzo, date le mutate condizioni di mercato".	
    Il Ctz è stato collocato a fine marzo al tasso di 2,352%, e
alle 17,25 rende su Mts 3,449%. 	
    A mercati chiusi il Tesoro annuncerà importi e tipologie per
i collocamenti a medio/lungo termine di venerdì prossimo: in un
report di venerdì Unicredit prevede la riapertura dei due
benchmark a cinque e dieci anni (Btp maggio 2017 e settembre
2022) per una forchetta d'offerta complessiva di 4-6 miliardi.
Si tratterà dell'ultima riapertura del maggio 2017, prima del
lancio del nuovo titolo giugno 2017 alla fine del mese prossimo,
ipotizza Unicredit.	
    Un sondaggio Reuters sulla possibilità che la Bce riprenda
il proprio programma di acquisto bond mostra operatori
sopstanzialmente divisi, con tuttavia una leggera prevalenza di
quanti ritengono che Francoforte non tornerà a intervenire sul
secondario.	
	
     	
=========================== 17,30 ===========================   	
FUTURES BUND GIUGNO       140,20   (+0,82)         	
FUTURES BTP GIUGNO         99,99   (-0,47)           	
BTP 2 ANNI  (NOV 13)   99,291  (-0,200) 3,410%     	
BTP 10 ANNI (MAR 22)  94,997  (-0,507) 5,749%     	
BTP 30 ANNI (SET 40)  84,365  (-0,521) 6,269%     	
          	
========================= SPREAD (PB)========================== 	
                                                   	
                                               ULTIMA CHIUSURA  	
TREASURY/BUND 10 ANNI    36             35      	
BTP/BUND 2 ANNI           331            316    	
BTP/BUND 10 ANNI        419            405      	
 livelli minimo/massimo             410,2-422,6     397,4-414,3 	
BTP/BUND 30 ANNI        391            383    	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                    233,9          238,3    	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    52,9           54,6   	
================================================================	
    
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. 
Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia