Zona euro, in 2011 cala deficit/pil, aumenta debito - Eurostat

lunedì 23 aprile 2012 11:00
 

MILANO, 23 aprile (Reuters) - Nel 2011 all'interno della zona euro si è evidenziata una riduzione del deficit ma un aumento del rapporto debito/Pil. E' quanto mettono in evidenza i dati Eurostat diffusi stamane.

L'istituto europeo di statistica ha quantificato il deficit complessivo della zona euro per il 2011 al 4,1% del Pil, in calo dal 6,2% della fine del 2010.

Ma il debito, all'interno del blocco della valuta unica, è aumentato all'87,2% del Pil alla fine del 2011 dall'85,3 dello stesso periodo dell'anno precedente.

A guidare la classifica dei Paesi più indebitati è la Grecia, con un debito pari al 165,3% del Pil. L'Italia è seconda con il 120,1%, seguono il Portogallo con il 107,8%, il Belgio con il 98,0%, la Francia con l'85,8% e la Germania con l'81,2%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia