PUNTO 3-Lavoro, Monti prende in mano negoziato per chiudere a fine mese

giovedì 15 marzo 2012 18:01
 

* In arrivo 3,8 miliardi per i nuovi ammortizzatori - fonte

* Si tratta ancora su revisione articolo 18

* Rete imprese italia minaccia disdetta contratti

* Monti: trattativa in dirittura d'arrivo (Aggiorna con dichiarazioni Monti e Fornero a secondo paragrafo)

di Francesca Piscioneri

ROMA, 15 marzo (Reuters) - Il presidente del Consiglio, Mario Monti, prende in mano il negoziato sulla riforma del mercato del lavoro convocando sindacati e imprese per martedì prossimo. L'obiettivo, spiega una nota del governo, è quello di chiudere la partita entro la fine del mese "auspicabilmente con il pieno accordo delle parti sociali".

Lo stesso premier annuncia nel pomeriggio che la trattativa è in "dirittura d'arrivo". Fiducioso anche il ministro del Welfare, Elsa Fornero, che finora ha gestito il confronto.

A guastare il clima di ritrovata concordia arrivano però artigiani e commercianti che minacciano in mattinata la disdetta dei contratti collettivi contro l'aggravio del costo del lavoro previsto dalla riforma.

"Il governo ha sempre considerato la riforma del mercato del lavoro una priorità della sua azione nonché uno strumento essenziale per offrire nuovo impulso alla crescita del Paese. Anche per questo considera positivamente lo spirito di collaborazione e il contributo di idee offerto sin dal primo momento dalle parti sociali", recita la nota di Palazzo chigi che annuncia la convocazione.   Continua...