14 marzo 2012 / 17:23 / tra 6 anni

PUNTO 1-Btp Italia, cedola sarà generosa rispetto a comparto BTEei-Cannata

(Aggiunge dettagli operazione, commenti, backgroud)

MILANO, 14 marzo (Reuters) - La cedola offerta dal nuovo Btp Italia rivolto alla clientela retail e indicizzato all‘inflazione italiana sarà più generosa rispetto a quella offerta da analoghi titoli già sul mercato.

Lo ha detto oggi Maria Cannata, responsabile della gestione del debito pubblico italiano, alla presentazione del nuovo titolo che verrà offerto tra il 19 e il 22 marzo tramite il Mot.

La cedola minima garantita per questa prima emissione verrà annunciata venerdì 16 marzo. La cedola effettiva verrà comunicata alla fine dei quattro giorni di offerta, dal 19 al 22 marzo.

“La cedola verrà stabilita da una parte in base alle condizioni di mercato, dall‘altra tenendo conto delle quotazioni di titoli indicizzati all‘inflazione già sul mercato, sebbene questi titoli non abbiano alcuni vantaggi per l‘investitore che invece ha il Btp Italia” ha detto Cannata. “Ma saremo sufficientemente più generosi nel determinare la cedola minima garantita rispetto a quei titoli”.

Sul mercato esiste un Btp indicizzato all‘inflazione dellazona euro (BTPei) con la stessa scadenza del nuovo titolo, il settembre 2016. Questo titolo offre una cedola del 2,10% e rende oggi il 2,20%.

PREVISTE 4 EMISSIONI NEL 2012, POSSIBILE TOTALE VERSO 10 MLD

Il nuovo titolo studiato appositamente per il piccolo risparmiatore con il suo taglio minimo da 1.000 verrà quotato al Mot e lo si potrà sottoscrivere anche direttamente attraverso il proprio home banking.

“Il titolo verrà collocato per tutto l‘ammontare richiesto” dice Cannata senza indicare obbiettivi circa la size.

“Comunque ci saranno altre occasioni per gli investitori: contiamo di fare quattro nuove emissioni, non riaperture, con le stesse caratteristiche di questa”.

Indicazioni di mercato parlano di un ammontare su 1,5-2,0 miliardi per offerta, per un totale quindi che si avvicina ai 10 miliardi per quest‘anno. “Ammontare che andrà a diminuire le emissioni di Bot” ha spiegato.

Se poi il tipo di offerta piacerà agli investitori, “si potrà pensare ad altre tipologie il prossimo anno” dice. Un‘ipotesi è quella di “suggerire agli investitori l‘utilizzo dei CCTeu, indicizzati al tasso dell‘Euribor, per ‘coprire una parte del costo dei mutui ipotecari” dice Cannata.

ATTESI INVESTITORI PRIVATI, MA ANCHE ISTITUZIONALI

Il Btp Italia è rivolto soprattutto agli investitori privati ai quali [in quanto persone fisiche] viene offerto alla sottoscrizione anche un ‘premio fedeltà’ dello 0,4%, se il bond verrà tenuto fino alla scadenza nel 2016.

“E’ soprattutto rivolto agli investitori retail privati, ma è aperto anche agli istituzionali e agli stranieri, Usa esclusi” dice ancora Cannata. “Ci risulta che, per le sua caratteristiche legate all‘inflazione italiana, al nuovo titolo sono interessati anche investitori istituzioni come fondi, assicurazioni e casse previdenziali”.

Le famiglie hanno nei loro portafogli una percentuale del debito italiano che varia tra un 5% e un 15%.

CARATTERISTICHE DEL BTP ITALIA

A differenza della procedura d‘asta dove il prezzo viene determinato al termine dell‘asta stessa, in questa nuova procedura il prezzo è fissato comunque alla pari. E’ invece la cedola ad essere determinata al termine del collocamento, in base alle condizioni di mercato, insieme all‘ammontare che verrà collocato.

Altra novità è la rivalutazione in base all‘inflazione.

Sia le cedole, pagate semestralmente, che il capitale, la cui rivalutazione viene anch‘essa corrisposta semestralmente, sono rivalutati in base all‘inflazione italiana, misurata dall‘Istat attraverso l‘indice nazionale dei prezzi al consumo per famiglie di operati ed impiegati (FOI) con esclusione dei tabacchi.

Grazie al meccanismo di indicizzazione utilizzato, ogni 6 mesi è riconosciuto al detentore il recupero della perdita del potere di acquisto realizzatasi in quel periodo, attraverso il pagamento della rivalutazione semestrale del capitale sottoscritto. Inoltre, le cedole, anch‘esse pagate semestralmente, garantiscono un rendimento minimo costante in termini reali.

In caso di deflazione, le cedole vengono comunque calcolate sul capitale nominale investito, quindi con una protezione estesa non solo alla quota capitale, ma anche agli interessi.

Non è prevista alcuna commissione bancaria alla sottoscrizione, come per gli altri titoli di Stato a medio lungo termine. Le commissioni per la vendita anticipata o l‘acquisto successivamente sul mercato sono invece quelle concordate con la propria banca. Come per tutti gli altri titoli di Stato, la tassazione dei redditi di capitale e diversi è al 12,5%.

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129504, Reuters messaging: gabriella.bruschi.reuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below