Italia considera emissioni oltre 10 anni, test con riaperture- Cannata

mercoledì 14 marzo 2012 14:53
 

MILANO, 14 marzo (Reuters) - Il clima di maggiore fiducia che si è creato nelle ultime settimane consentirà all'Italia di tornare sul mercato anche per scadenze sopra i 10 anni, iniziando dalla riapertura di vecchi titoli per saggiare il mercato, per poi eventualmente puntare a un'emissione via sindacato.

Lo ha detto Maria Cannata, responsabile della gestione del debito pubblico italiano, oggi in occasione della presentazione del nuovo Btp Italia rivolto alla clientela retail.

"Il clima sta migliorando e potremo tornare sul mercato anche per scadenze superiori ai 10 anni" ha detto Cannata.

"Per queste scadenze più lunghe inizieremo a sondare il mercato riaprendo una vecchio titolo e vedere come rispondono gli investitori. In base a ciò poi decideremo se passare a un'emissione più corposa via sindacato" ha aggiunto.

Nella stessa occasione, il vice-ministro Vittorio Grilli, da parte sua, ricordando che oggi l'Italia è presente sulla curva dai 3 mesi ai 10 anni, ha spiegato che "appena il mercato ritornerà a essere desideroso di scadenze più lunghe, sicuramente faremo di più".

Circa i tempi "non vogliamo affrettarli, dobbiamo andare con il passo che i mercati finanziari ci stanno dettando" ha aggiunto il vice-ministro.

In tema di emissioni sindacate Cannata ha inoltre detto che sta "esplorando anche il mercato del dollaro, anche se è ancora un po' presto per un'emissione".

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129504, Reuters messaging: gabriella.bruschi.reuters.com@reuters.net)   Continua...