PUNTO 6-Banche, partiti chiedono a governo decreto su commissioni

mercoledì 14 marzo 2012 18:50
 

* Frizioni con Pdl su contenuti nuovo decreto

* Domani Monti interverrà a Camera su liberalizzazioni

* Partiti in pressing su banche per aumentare credito (Aggiunge conferenza stampa Abi, fonte Pdl che corregge posizione partito)

di Giuseppe Fonte e Stefano Bernabei

ROMA, 14 marzo (Reuters) - I partiti di maggioranza chiedono al governo un nuovo decreto legge per riformulare il taglio delle commissioni su crediti e fidi inserito nel provvedimento sulle liberalizzazioni ma sollecitano le banche a fare la loro parte nel sostenere l'economia.

Si conclude così il giro di consultazioni avviato questa mattina dai vertici dell'associazione bancaria italiana (Abi) con Pdl, Pd e Terzo polo.

"Abbiamo assicurato al governo la nostra disponibilità verso un decreto legge che entri subito in vigore", spiega la presidente dei senatori Pd, Anna Finocchiaro, parlando con i cronisti al termine dell'incontro con il presidente dell'Abi, Giuseppe Mussari.

"Questa norma è sbagliata e va rimossa", ha detto il leader dell'Udc Pierferdinando Casini concordando sulla necessità che sia il governo ad intervenire.

Più sfumata la posizione del Pdl, che vuole utilizzare il nuovo provvedimento per intervenire non solo sulle banche ma anche su altri settori dell'economia. Cosimo Ventucci, il deputato del Pdl che segue alla Camera come relatore l'esame del decreto sulle liberalizzazioni, parla di "farmacie e assicurazioni". In serata una fonte parlamentare del Pdl ha pero detto a Reuters che il suo partito è favorevole a fare un decreto legge "circoscritto e ad hoc" per correggere la norma, smentendo in pratica Ventucci.   Continua...