Treasuries Usa confermano calo dopo dati vendite dettaglio

martedì 13 marzo 2012 14:13
 

NEW YORK, 13 marzo (Reuters) - I titoli di Stato Usa restano deboli dopo i dati sulle vendite al dettaglio statunitensi a febbraio, salite sostanzialmente in linea con quanto si aspettava il mercato.

In attesa dell'asta di questo pomeriggio di titoli a dieci anni, intorno alle 14 italiane il benchmark decennale cede 8/32 e rende il 2,06%, invariato rispetto alle quotazioni prima della diffusione del dato.

Il trentennale arretra di 14/32 con un rendimento del 3,196%.

Le vendite al dettaglio Usa hanno messo a segno il maggiore aumento degli ultimi cinque mesi, un progresso dell'1,1% che segue il +0,6% rivisto al rialzo di gennaio. A febbraio, nonostante il rincaro della benzina, gli americani hanno acquistato auto e una gamma di altri beni, secondo quanto emerso dalle statistiche del dipartimento del Commercio.

Gli analisti interpellati da Reuters avevano stimato una crescita dell'1%.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia