Btp chiudono in calo su prese di beneficio in vista aste Italia

lunedì 12 marzo 2012 17:39
 

MILANO, 12 marzo (Reuters) - Chiusura in calo per i
Btp, con vendite più marcate nella seconda parte della seduta.
Sulla carta italiana pesa l'avvicinarsi della tornata d'aste di
metà mese, in un contesto di mercato che rimane comunque poco
incline al rischio, nonostante il capitolo Grecia, almeno nel
breve, sia stato archiviato, con il completamento dello piano di
swap dei titoli di Stato del paese.	
    "C'è stato un movimento di allargamento ma complessivamente
è stata una seduta tranquilla, in cui hanno prevalso le prese di
beneficio" commenta un trader da Milano. "Ora si guarda alle
aste, per capire se, una volta concluse, il buon mood delle
ultime sedute sarà confermato". 	
    Domani il Tesoro colloca 12 miliardi di Bot di cui 3,5 sulla
durata tre mesi (che mancava dallo scorso settembre) e 8,5 su
quella a 12 mesi. In scadenza arrivano Bot annuali per 8,25
miliardi. Seguono poi mercoledì le aste a medio-lungo termine
con un range d'offerta di 4-5 miliardi per il nuovo Btp
triennale marzo 2015 (cedola 2,5%) e di 500 milioni-1 miliardo
per l'off-the-run settembre 2019.	
    Sul mercato grigio il Bot trimestrale tratta con un
rendimento dello 0,586%, nettamente inferiore all'1,907%
registrato nel precedente collocamento del settembre del 2011.	
    Il nuovo Btp triennale viene invece scambiato a 99,150 sul
grey market, pari ad un rendimento al 2,82-2,83%, spiega il
trader che aggiunge: "siamo ancora a premio rispetto alle
quotazioni di mercato dei titoli simili, sarà importante capire
che segnale verrà del pricing del titolo in asta".	
    L'ultimo collocamento di Btp triennali - il 14 febbraio -
quando il titolo emesso era ancora il novembre 2014, cedola 6%,
era avvenuto al rendimento del 3,41%.	
    Con un futures Bund nuovamente sui massimi storici, il
differenziale di rendimento tra decennali italiani e tedeschi
termina la seduta, su piattaforma Tradeweb, in area 316 punti
base, in allargamento dai 305 della chiusura di venerdì. Proprio
nell'ultima seduta della settimana scorsa lo spread si era
spinto al ribasso fino a quota 287, minimo dal 29 agosto
dell'anno scorso.	
    "C'è un mercato più stanco rispetto a dopo il primo
finanziamento triennale, quando ci fu un fortissimo rally della
parte breve italiana" spiega un secondo operatore. "Ora il breve
è fermo e i giochi si fanno sul lungo, negli ultimi giorni c'è
stato effettivamente un po' di sano flattening".	
    Il rendimento sul benchmark decennale termina la giornata
sopra il 4,90% in risalita dal 4,69% di venerdì mattina, minimo
dal 3 giugno scorso. Chiusura nuovamente oltre quota 2%, invece,
per il rendimento biennale.	
    "Ma non è ancora un quadro ancora normalizzato, la discesa
del rendimento decennale italiano è accompagnata da un Bund
ancora molto forte, manca cioè quel rientro della Germania che
molti vedono come salutare" aggiunge il trader.	
    Nonostante una Grecia che, almeno per qualche tempo dovrebbe
riuscire ad allontanarsi dai riflettori, il mercato sembra
focalizzarsi su nuovi potenziali elementi di instabilità:
soprattutto le deboli prospettive economiche della zona euro e
il rischio di contagio finanziario che continua a gravare su
paesi come il Portogallo e, in seconda istanza, Spagna e Italia.	
    Nel pomeriggio è partita a Bruxelles la riunione
dell'Eurogruppo, che dovrebbe sbloccare definitivamente il piano
di bailout di Atene, che oggi ha peraltro reso noto di aver
completato - a seguito della decisione di far scattare le
clausole di azione collettiva - il concambio di tutti i bond di
diritto greco in circolazione, per un importo nominale di oltre
177 miliardi.	
         	
============================ 17,30 ============================ 	
 FUTURES BUND GIUGNO       138,91   (+0,43)            	
 FUTURES BTP GIUGNO        105,88   (-0,59)            	
 BTP 2 ANNI  (NOV 13)  100,388  (-0,098) 2,016%    	
 BTP 10 ANNI (MAR 22) 101,104  (-0,608) 4,917%    	
 BTP 30 ANNI (SET 40)  91,798  (-0,451) 5,655%    	
        	
========================= SPREAD (PB)========================== 
                                                 	
                                                ULTIMA CHIUSURA 	
TREASURY/BUND 10 ANNI    26,4            25,7	
BTP/BUND 2 ANNI           188             179  	
BTP/BUND 10 ANNI        316             305     	
 livelli minimo/massimo              304,3-316,8    287,4-307,7 
 	
BTP/BUND 30 ANNI        322             319  	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                    290,1           290,6   
 	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    73,8            78,5  	
================================================================	
    	
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia