9 marzo 2012 / 11:35 / tra 6 anni

Btp in rialzo su esito swap Grecia, spread a minimi da fine agosto

MILANO, 9 marzo (Reuters) - L‘esito positivo del concambio del debito greco spinge al rialzo i Btp, che nel tratto a dieci anni hanno accorciato il divario con la controparte tedesca sotto i 290 punti base per la prima volta dalla fine di agosto 2011.

“Il mercato ha reagito con una fiammata alle notizie che sono arrivate da Atene, la scadenza a 10 anni è quella che sta perfomando meglio, anche se non c‘è un‘attività eccezionale” dice un trader da Milano.

Intorno alle 12,00 italiane il rendimento del titolo riferimento italiano a 10 anni si attesta al 4,774%, dopo essere sceso fino al 4,687%, nuovo minimo dal 3 giugno scorso.

Il differenziale con l‘analoga scadenza tedesca quota a 297 punti base, dopo essere sceso fino a 287,4 punti base, il livello più basso dal 29 agosto dell‘anno scorso .

“Oltre al decennale, sta performando abbastanza bene anche il tratto a due anni, mentre l‘area cinque anni è un po’ più debole, probabilmente perché la settimana prossima il Tesoro emetterà un nuovo titoli a tre anni” riflette un dealer.

Questa sera il ministero dell‘Economia annuncerà le tipologie dei titoli che andranno in asta mercoledì prossimo sul comparto medio-lungo, dopo aver comunicato ieri che, sempre la prossima settimana, mettere sul piatto 8,5 miliardi di Bot .

GRECIA SUPERA ESAME SWAP MA RESTA INCOGNITA CDS

Il piano di concambio volontario dei titoli di Stato greci detenuti dal settore privato, parte integrante del secondo piano di salvataggio di Atene, ha registrato adesioni per l‘85,8% del totale, scongiurando il rischio di un default incontrollato del Paese il prossimo 20 marzo.

Il tasso di partecipazione potrebbe raggiungere la soglia del 95,7% in caso di applicazione delle clausole di azione collettiva che potrebbero costringere ad aderire anche chi si è per ora astenuto.

E questo potrebbe, secondo quanto previsto dalle normative, far scattare i credit default swap, ovvero i contratti di assicurazione da rischio default.

Alle 14,00 italiane l‘Isda, International Swaps and Derivatives, riunirà il suo comitato per stabilire se lo swap del debito greco debba essere considerato “evento creditizio”, cosa che farebbe scattare il pagamento dei Cds.

Un eventualità di cui la Grecia non sembra essere preoccupata. “Non è problema per noi perché l‘ammontare netto gloabalmente a rischio se scattano i Cds è inferiore ai 5 miliardi... una cifra totalmente trascurabile per l‘economia greca ed europea”, ha detto al Parlamento greco il ministro delle Finanze Venizelos.

========================= 12,15============================== FUTURES BUND GIUGNO 138,38 (+0,03) FUTURES BTP GIUGNO 107,03 (+0,45) BTP 2 ANNI (NOV 13) 100,607 (+0,061) 1,878% BTP 10 ANNI (MAR 22) 102,214 (+0,307) 4,774% BTP 30 ANNI (SET 40) 92,470 (+0,650) 5,603%

========================= SPREAD (PB)==========================

ULTIMA CHIUSURA

TREASURY/BUND 10 ANNI 21,5 21,6 BTP/BUND 2 ANNI 298 301 BTP/BUND 10 ANNI 297 316 livelli minimo/massimo 287,4-297,5 293,4-306,3 BTP/BUND 30 ANNI 315,6 320 SPREAD BTP 10/2 ANNI 289,6 307,4 SPREAD BTP 30/10 ANNI 83,0 80,0 ================================================================

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below