Grecia, adesioni a piano swap titoli Stato a 85,8% - MinFinanze

venerdì 9 marzo 2012 07:44
 

ATENE, 9 marzo (Reuters) - La Grecia passa l'esame dello swap: il piano di concambio volontario dei titoli di Stato detenuti da investitori privati ha infatti registrato adesioni per il 85,8% del totale.

Lo ha comunicato il ministero delle Finanze ellenico, dopo che ieri sera alle ore 21 si è chiuso il termine per la partecipazione da parte dei soggetti interessati.

Dal comunicato si apprende che le adesioni ricevute hanno riguardato bond per complessivi 172 miliardi, di cui 152 miliardi di diritto greco.

Il tasso di partecipazione potrebbe raggiungere la soglia del 95,7% in caso di applicazione delle clausole di azione collettiva che potrebbero costringere ad aderire anche chi si è per ora astenuto. La Grecia - prosegue il comunicato - ha informato i partner internazionali della volontà di far scattare tali clausole sui bond di diritto greco in circolazione non ancora consegnati allo swap.

Atene ha inoltre esteso al 23 marzo il termine per l'adesione allo swap per le obbligazioni di diritto non greco e per quelle emessi dal società statali. Oltre tale data, si specifica, non ci saranno ulteriori opportunità d'adesione.

Il piano - che riguarda complessivi 206 miliardi di governativi greci in circolazione - è parte integrante del secondo pacchetto di aiuti internazionali concesso al Paese, da 130 miliardi di euro. L'adesione comporta la svalutazione del 53,5% del valore nominale dei titoli di Stato consegnati.

Atene ha indicato di puntare a una partecipazione dei creditori privati del 90% del debito, indicando che - in caso di adesione inferiore ma comunque entro il 75% - avrebbe avviato consultazioni con i partner internazionali. Un risultato inferiore al 75% avrebbe invece messo a rischio l'intero accordo di bailout del paese.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia