Autostrade, cantieri Tem aperti a fine marzo, prestito ponte 120 mln

martedì 6 marzo 2012 17:47
 

MILANO, 6 marzo (Reuters) - L'apertura dei cantieri della Tangenziale Est Esterna di Milano (Tem) avverrà alla fine di marzo e la costruzione dell'opera verrà inizialmente finanziata da un prestito-ponte di 120 milioni di euro.

L'iter istruttorio, si legge in un comunicato, si è concluso il 3 marzo scorso, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della delibera del Cipe sull'approvazione del progetto definitivo e del piano economico-finanziario.

Tangenziale Esterna Spa (57% Tem, 15,5% Impregilo, 7,9% Pizzarotti, 4,1% Coopsette, 4% Cmb, 4% Unieco, 3,2% Cmc, 1% Itinera), dunque, può partire con i cantieri per realizzare l'opera: 32 chilometri di collegamento autostradale da Agrate Brianza (A4) a Melegnano (A1), costruzione ex novo di 38 chilometri di arterie ordinarie, riqualificazione di 15 chilometri di provinciali e comunali esistenti, potenziamento (30 chilometri di nuovi percorsi) della rete di piste ciclabili e attuazione di sei interventi ambientali.

Il finanziamento dell'opera è affidato, in qualità di arranger, a Banca investimenti innovazione e sviluppo (Biis), che deve strutturare un project financing da 1,42 miliardi di euro.

L'incarico attribuito a Biis, che ha coinvolto Ubi-Centrobanca e Popolare di Milano, comprendeva anche la fornitura di un prestito-ponte, che è stato messo a disposizione della concessionaria dai tre istituti interessati nella misura di 120 milioni di euro. La proposta di prestito-ponte formulata della banche sarà sottoposta al vaglio del Cda di Tem, convocato per l'8 marzo.

Il prestito ponte "permetterà di completare la progettazione esecutiva, di aprire i cantieri e di assicurare una corsia preferenziale alla realizzazione del collegamento tra la Brebemi e Milano, che va ultimato entro il 2013", si legge nella nota.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia