PUNTO 5-Liberalizzazioni, ok Senato, vertici Abi si dimettono

giovedì 1 marzo 2012 19:40
 

* Governo annuncia modifiche su stretta ma ad Abi non basta

* Mussari lamenta avversione contro banche

* Abi: norma allontana impieghi banche straniere in Italia

* Passera: decisione su modifiche spetta a Monti (Aggiunge annuncio emendamento)

di Stefano Bernabei e Giuseppe Fonte

ROMA, 1 marzo (Reuters) - Il Comitato di presidenza dell'Associazione bancaria italiana(Abi) ha rassegnato le dimissioni per protestare contro la norma contenuta nel decreto legge sulle liberalizzazioni, e mantenuta nel maxiemendamento presentato dal governo, che taglia le commissioni bancarie.

Lo ha annunciato in una conferenza stampa il presidente dell'Abi, Giuseppe Mussari, poco prima che il Senato desse il via libera al decreto.

Il decreto all'articolo 27-bis rende "nulle tutte le clausole comunque denominate che prevedano commissioni a favore delle banche a fronte della concessione di linee di credito, della loro messa a disposizione, del loro mantenimento in essere, del loro utilizzo anche nel caso di sconfinamenti in assenza di affidamento ovvero oltre il limite del fido".

Il relatore del Pd, Filippo Bubbico, ha detto che il governo modificherà la norma in un altro provvedimento, probabilmente nel decreto legge sulle semplificazioni all'esame della Camera.   Continua...