February 29, 2012 / 3:43 PM / 5 years ago

PUNTO 2-UniCredit e Mps tornano a raccogliere su mercato bond

5 IN. DI LETTURA

(Aggiunge prezzo, cedola, investitori)

MILANO, 29 febbraio (Reuters) - Con 1,5 miliardi di euro a cinque anni la prima, 1,25 miliardi a due anni la seconda si riaffacciano sul mercato dei capitali UniCredit e Banca Monte dei Paschi di Siena, entrambe con emissioni di bond del tipo 'senior unsecured'.

Unicredit ha prezzato il suo bond 2017 a 99,485 reoffer, cedola 4,85%, mentre Mps ha prezzato il suo titolo 2014 99,53 reoffer, con cedola 4,5%.

Per un'idea dei livelli assoluti del mercato, attorno alle 18 il benchmark Btp a cinque anni settembre 2016 rende sulla piattaforma TradeWeb 3,80%, mentre il due anni novembre 2013 paga il 2,22%.

Tenendo conto dell'offerta di Intesa Sanpaolo della scorsa settimana a cinque anni e di gennaio a scadenza 18 mesi, aumenta l'evidenza del vero e proprio clima di 'disgelo' che sembrano respirare i finanziari italiani, immobili da prima dell'estate dell'anno scorso.

"Il primario era congelato ormai da giugno 2011: in gennaio hanno cominciato a muoversi gli emittenti 'corporate' con Eni , seguiti questo mese da Terna e Atlantia ... a fine gennaio Intesa ha inaugurato la stagione dei finanziari che potrebbe adesso infittirsi" commenta un addetto ai lavori.

"La prima asta Bce a tre anni corrisponde a un vero punto di cesura: come dice il forte restringimento degli spread sui governativi il momento è davvero favorevole per gli istituti che più hanno sofferto del fantasma del 'credit crunch' come quelli italiani", spiega un secondo.

Gli istituti di credito della zona euro hanno chiesto e ottenuto dall'Eurotower 489 miliardi di fondi a 36 mesi all'1% il 23 dicembre scorso e poco meno 530 miliardi oggi, con la seconda transazione Bce a tre anni che il mercato ritiene sarà l'ultima.

"L'emergenza sembra passata, da metà gennaio a questa parte la discesa dei rendimenti è davvero impressionante e il mercato è in grado di ripartire.. non stupirebbe vedere nuovi nomi farsi avanti nei prossimi giorni".

Tornando alle transazioni odierne, il libro ordini per il prestito UniCredit 2017 ha raggiunto 5,3 miliardi, livello più alto da inizio anni per un bancario 'periferico', con la partecipazione di più di 360 investitori con ampia diversificazione geografica e per tipologia.

L'operazione - si legge in una nota - ha visto gli investitori istituzionali partecipare con la seguente ripartizione per tipologia e geografica: fondi (73%), banche (18%) e società assicurative (5); Germania/Austria (25%), Italia (20%), UK/Irlanda (19%), Francia (13%), Benelux (6%).

"A mia memoria un book simile non su un emittente italiano non si era davvero mai visto: si era vista una buona domanda sull'ultima operazione Santander ma si trattava di un 'covered' bond", osserva un terzo esperto.

L'istituto spagnolo si è mosso subito dopo la prima offerta Intesa, in qualche modo 'sdoganando' i mercati italiano e iberico.

"Sono partite le banche 'core' come quelle scandinave, olandesi poi francesi, facendo cadere il primo muro; il secondo ostacolo è stato quello delle emissioni 'senior unsecured' più lunghe dei due anni - ovvero a scadenza superiore al p/t Bce extra-lungo - poi sono arrivati i periferici", continua.

Con una tempistica sotto questo aspetto quanto meno curiosa, sia UniCredit sia Mps sono tornate a ricorrere al mercato dei capitali esattamente il giorno della seconda 'long term financing operation' di Francoforte: la prima chiudendo il libro ordini poco prima dell'annuncio del risultato e la seconda aprendolo subito dopo.

"Da qualche giorno se non settimana sul mercato si era finalmente fatta chiarezza sull'operazione Bce a tre anni, con il consensus posizionato tra 500 e 600 miliardi esattamente che Francoforte ha poi perfettamante soddisfatto. Per le banche è più costoso ma in qualche modo più sano raccogliere anche sul mercato e non fare affidamento soltanto sui fondi Bce", conclude l'ultimo degli interpellati.

(Alessia Pé)

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below