PUNTO 2-UniCredit e Mps tornano a raccogliere su mercato bond

mercoledì 29 febbraio 2012 18:32
 

(Aggiunge prezzo, cedola, investitori)

MILANO, 29 febbraio (Reuters) - Con 1,5 miliardi di euro a cinque anni la prima, 1,25 miliardi a due anni la seconda si riaffacciano sul mercato dei capitali UniCredit e Banca Monte dei Paschi di Siena, entrambe con emissioni di bond del tipo 'senior unsecured'.

Unicredit ha prezzato il suo bond 2017 a 99,485 reoffer, cedola 4,85%, mentre Mps ha prezzato il suo titolo 2014 99,53 reoffer, con cedola 4,5%.

Per un'idea dei livelli assoluti del mercato, attorno alle 18 il benchmark Btp a cinque anni settembre 2016 rende sulla piattaforma TradeWeb 3,80%, mentre il due anni novembre 2013 paga il 2,22%.

Tenendo conto dell'offerta di Intesa Sanpaolo della scorsa settimana a cinque anni e di gennaio a scadenza 18 mesi, aumenta l'evidenza del vero e proprio clima di 'disgelo' che sembrano respirare i finanziari italiani, immobili da prima dell'estate dell'anno scorso.

"Il primario era congelato ormai da giugno 2011: in gennaio hanno cominciato a muoversi gli emittenti 'corporate' con Eni , seguiti questo mese da Terna e Atlantia ... a fine gennaio Intesa ha inaugurato la stagione dei finanziari che potrebbe adesso infittirsi" commenta un addetto ai lavori.

"La prima asta Bce a tre anni corrisponde a un vero punto di cesura: come dice il forte restringimento degli spread sui governativi il momento è davvero favorevole per gli istituti che più hanno sofferto del fantasma del 'credit crunch' come quelli italiani", spiega un secondo.

Gli istituti di credito della zona euro hanno chiesto e ottenuto dall'Eurotower 489 miliardi di fondi a 36 mesi all'1% il 23 dicembre scorso e poco meno 530 miliardi oggi, con la seconda transazione Bce a tre anni che il mercato ritiene sarà l'ultima.

"L'emergenza sembra passata, da metà gennaio a questa parte la discesa dei rendimenti è davvero impressionante e il mercato è in grado di ripartire.. non stupirebbe vedere nuovi nomi farsi avanti nei prossimi giorni".   Continua...