PUNTO 3 - Banche italiane a p/t Bce con 139 mld, circa 80 netti

mercoledì 29 febbraio 2012 18:35
 

(modifica titolo e lead, aggiunge dettagli)

di Stefano Bernabei e Gabriella Bruschi

MILANO/ROMA, 29 febbraio (Reuters) - Le banche italiane hanno partecipato al p/t odierno a tre anni della Bce per 139 miliardi, di cui circa 80 di rifinanziamento netto, con un rialzo del 20% rispetto ai 116 della analoga operazione di dicembre.

I dati, diffusi da una fonte di Bankitalia, mostrano una partecipazione di oltre il 26% su un'assegnazione complessiva di 529,5 miliardi nell'intero sistema euro (contro i 489,2 di dicembre).

L'operazione della Bce è 'a rubinetto' e al tasso del'1%.

Per quanto riguarda le singole banche spicca Intesa Sanpaolo che ha partecipato al p/t chiedendo fondi per 24 miliardi, il 4,5% del totale europeo, rispetto ai 12 miliardi del primo p/t di pari scadenza del 21 dicembre. Lo ha detto il Ceo Enrico Cucchiani, aggiungendo che parte dei fondi verranno destinati all'acquisto di titoli di Stato italiani.

Il gruppo Unicredit, dice una fonte vicina alla banca, ha partecipato per un ammontare "ben inferiore" ai 12,5 miliardi di bond garantiti emessi dopo il primo p/t triennale di dicembre. A dicembre la quota della banca era stata pari a 15 miliardi.

Banca Mps, ha detto una fonte finanziaria, ha partecipato per un ammontare tra 10 e 15 miliardi spostando con questa operazione la sua intera esposizione da 20-25 miliardi verso la banca centrale europea sulla scadenza triennale. Al primo p/t triennale la quota era stata di 10 miliardi. La fonte ha chiarito che con questa operazione non è cambiata l'esposizione complessiva di Mps verso la Bce.

Fonti finanziarie indicano per Ubi Banca una richiesta per 6 miliardi "che dovrebbe sostituire un p/t di pari importo con la Cassa di Compensazione e Garanzia a scadenza più breve". Fonti finanziarie precisano che per Banco Popolare la partecipazione è stata di circa 3,5 miliardi di euro di cui circa 1,7 miliardi con bond garantiti rispetto ai 3 miliardi di euro dell'omologa asta precedente.   Continua...