February 29, 2012 / 11:39 AM / 5 years ago

Reg. Lombardia stringe trattativa con banche su derivati - fonte

4 IN. DI LETTURA

MILANO, 29 febbraio (Reuters) - Si stringe la trattativa tra Regione Lombardia e Ubs per un possibile accordo sui derivati, che dovrebbe dare una sistemazione anche alla questione dei bond greci contenuti nel fondo di ammortamento del bond regionale 2032.

Lo afferma una fonte, secondo cui la trattativa è entrata in una fase "estremamente delicata".

"L'ipotesi è quella di un accordo che somigli a quello del Comune (di Milano), anche se alla lontana", spiega la fonte.

A quanto emerge le parti starebbero studiando una soluzione per alleggerire il rischio Grecia che grava sulla Regione, ad esempio sostituendo i bond incriminati con titoli di Stato italiani.

"L'ipotesi è ragionevole, si punta a spostare il rischio da Grecia a Italia" ammette la fonte.

Ad accelerare i ritmi della trattativa è stata - a quanto precisa la fonte - la comunicazione fatta ieri da Ubs alla Regione di non voler aderire, per quel che riguarda i titoli in questione, al piano volontario di svalutazione dei bond greci detenuti dai creditori privati, contenuto nel secondo pacchetto di aiuti alla Grecia.

"Quei bond non saranno svalutati, quello che capiterà ora dipende dall'evoluzione della vicenda greca" aggiunge la fonte .

Stamane Il Sole 24 Ore ipotizza come sbocco della trattativa il riacquisto dei titoli greci da parte di Ubs.

Tra Lombardia e banche (oltre a Ubs anche Merrill Lynch ) è in corso presso l'alta Corte di Londra una causa per risarcimento danni tra Lombardia: l'accusa, per le banche, è di aver caricato costi occulti per quasi 100 milioni in occasione del collocamento del bond, nel 2002. Al momento le parti sono impegnate nella fase di mediazione imposta dal giudice britannico.

Da parte di Ubs non è stato possibile avere un commento.

Il bond regionale prevede un conto di garanzia cui il Pirellone versa somme periodiche che a scadenza andranno a rimborsare l'obbligazione. Parte del conto viene gestita da Ubs, l'altra da Merrill Lynch: le banche investono le somme conferite in altri titoli obbligazionari. Il rischio di credito legato al conto di garanzia grava sulla Regione.

La parte del conto che fa capo alla banca svizzera è investita per circa 153 milioni in bond greci, mentre Merrill Lynch aveva rimpiazzato negli anni scorsi i bond greci con titoli di Stato italiani.

Lo scorso giugno il Pirellone aveva annunciato l'accantonamento di 153 milioni di euro a copertura totale del rischio Grecia connesso alla propria emissione obbligazionaria da un miliardo di dollari.

Due settimane fa il Comune di Milano ha trovato un'ipotesi di accordo extragiudiziale con le banche (la stessa Ubs, Deutsche Bank, Depfa, e JP Morgan ) in relazione alla causa sui derivati legati al bond comunale da 1,68 miliardi al 2035.

Dopo l'annuncio da parte del Comune, l'assessore regionale alle Finanze Romano Colozzi aveva comunque sottolineato che le emissioni di Regione e Comune "sono di natura totalmente diversa" e che ogni parallelismo tra le due operazioni "è del tutto ingiustificato e privo di senso".

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below