PUNTO 1-Banche italiane verso p/t con 42 mld nuovi bond garantiti

mercoledì 29 febbraio 2012 09:10
 

(Cambia titoli e aggiorna dati su bond garantiti banche)

MILANO, 29 febbraio (Reuters) - Borsa Italiana ha disposto l'ammissione alle quotazioni sul Mot di un nuovo bond garantito dallo Stato di Banco Popolare, a partire dalla data di oggi, giorno del secondo finanziamento triennale della Bce, cui il bond può essere portato come collaterale.

Il bond di Banco Popolare, da 1,7 miliardi, ha scadenza febbraio 2015.

E a partire da oggi sono stati ammessi al Mot altri 40 bond garantiti dallo Stato di banche medio-piccole, per un controvalore complessivo che supera i 3 miliardi di euro (compreso il bond del Banco Popolare).

Alla luce di queste ultime emissioni, le banche italiane si apprestano dunque ad affrontare il secondo finanziamento a lungo termine della Bce con circa 42 miliardi di nuovi bond garantiti utilizzabili come collaterale nell'operazione. Cifra che si aggiunge ai 40,4 miliardi di bond emessi il 21 dicembre, in tempo per partecipare al primo p/t a tre anni, per un totale del ricorso alle garanzie statali di circa 82 miliardi .

Banco Popolare aveva già emesso un bond con garanzia statale lo scorso 21 dicembre, in concomitanza col primo finanziamento a lungo termine della Bce.

Tra gli altri big del settore bancario italiano, Unicredit ha emesso bond garantiti per complessivi 12,5 miliardi a partire dall'inizio di gennaio, dopo i 7,5 miliardi già emessi in occasione del primo p/t.

Tra le banche che non hanno utilizzato bond garantiti al primo p/t triennale spicca invece Ubi Banca, che ne ha poi emessi per complessivi 6 miliardi. Mediobanca ne ha emessi per 3,5 miliardi, Popolare Milano per 1,5.

Tra le altre big Intesa Sanpaolo ed Mps non hanno invece emesso altri bond oltre quelli lanciati lo scorso 21 dicembre (rispettivamente per 12 e 10 miliardi di euro).   Continua...