Italia,a fine marzo/aprile Ue valuta percorso bilancio - Rehn

giovedì 23 febbraio 2012 15:11
 

MILANO/BRUXELLES, 23 febbraio (Reuters) - Negli ultimi due mesi il governo italiano ha mostrato la propria determinazione nel rispondere alle sfide poste da un alto livello di indebitamento e da una bassa crescita ma sarà possibile avere un quadro più chiaro con i dati finali sui conti pubblici, che arriveranno tra marzo e aprile.

Lo ha detto il Commissario europeo agli affari economici e monetari Olli Rehn, nel corso della conferenza stampa successiva alla presentazione delle 'interim forecast'.

"Nell'ultimo paio di mesi il governo italiano ha mostrato la sua determinazione nel rispondere alle sfide poste da un alto debito e da una bassa crescita" ha detto Rehn.

Il Commissario Ue ha inoltre sottolineato come la manovra economica adottata dal governo lo scorso dicembre abbia un "impatto positivo permanente" pari all'1,3% del Pil e che a questo punto è essenziale "implementare pienamente l'ampio consolidamento fiscale che dal maggio 2010 ammonta a 100 miliardi di euro".

Questo, secondo il Commissario permetterà all'Italia di avere un "avanzo primario, credibile e strutturale" per il 2013.

"Avremo informazioni più certe sulla situazione fiscale dell'ultimo anno nel contesto della notifica del governo italiano che verrà fatta alla fine di marzo e in seguito dalla certificazione dell'Eurostat in aprile" ha concluso Rehn.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia