Lavoro, Uil a Fornero: usare 8 mld fondi Ue per apprendistato

mercoledì 22 febbraio 2012 13:05
 

* Cgil: raffica di tweet contro il governo sul lavoro

ROMA, 22 febbraio (Reuters) - La Uil propone al governo di utilizzare i circa 8 miliardi di Fondi europei a disposizione dell'Italia per l'occupazione giovanile, e non spesi, per finanziare 210 mila nuovi contratti di apprendistato.

La proposta è contenuta in una lettera inviata al ministro del Welfare, Elsa Fornero, e al ministro per la Coesione territoriale, Fabrizio Barca, alla vigilia della ripresa del negoziato sulla riforma del lavoro.

"Per il nostro Paese le risorse a disposizione non spese ammontano a circa 8 miliardi di euro in più (3,7 miliardi di euro di FSE e 4,3 miliardi di euro di FESR), da destinare all'occupazione giovanile e al sostegno delle piccole e medie imprese", scrive il segretario confederale Uil, Guglielmo Loy.

"Secondo nostre stime, gli 8 miliardi, con l'aggiunta del co-finanziamento potranno sviluppare, nel prossimo triennio, una dote di circa 12 miliardi di euro per creare occupazione giovanile e femminile, soprattutto nel Sud Italia. Si potrebbero in questo modo incentivare ogni anno ulteriori 210 mila contratti di apprendistato, 50 mila veri stage e tirocini ed estendere significativamente gli ammortizzatori sociali a tutti i lavoratori".

Il contratto di apprendistato, che nelle intenzioni del governo dovrà diventare il canale d'ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, riguarda i lavoratori tra i 15 e i 25 anni e consente di acquisire una qualifica professionale.

A breve saranno in Italia gli esperti della Commissione Ue che si occuperanno anche di una riprogrammazione dei fondi stanziati all'Italia per l'occupazione giovanile a fronte di una spesa pari solo al 17,4% della somma a disposizione.

La Cgil invece si prepara all'incontro di domani - dopo le polemiche di ieri tra l'organizzazione sindacale e la Confindustria che ha tacciato il sindacato di difendere i fannulloni attraverso l'articolo 18 - scatenando il popolo di twitter.

Decine i messaggi che contestano l'approccio dell'esecutivo alla materia del lavoro. Tra gli altri: "Un governo che non ha mai frequentato il mercato del lavoro che fa? Lo riforma a 'tavolino'". Oppure: "Dal governo 'ghe pensi mi' al 'faccio da solo', 'schumpeterianamente'. Proprio un bel progresso per il Paese".

(Redazione Roma, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 06 85224245, Reuters Messaging: francesca.piscioneri.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia