Btp in calo, prese di profitto dopo dati economici, risale spread

mercoledì 22 febbraio 2012 13:05
 

MILANO, 22 febbraio (Reuters) - Btp in frenata dopo i
dati economici poco incoraggianti di questa mattina che, oltre a
raffreddare le speranze di un'inversione seppur minima del
ciclo, consolidano i dubbi di chi non ritiene la Grecia
concretamente in grado di rispettare gli impegni di risanamento
presi a fronte della concessione del secondo piano di
aiuti  .	
    D'altra parte l'ottimismo relativo allo sblocco dell'impasse
sulla Grecia (che stamane ha subito un altro downgrade da parte
di Fitch, a 'C' ) appare ora ampiamente prezzato,
favorendo una fase di maggiore cautela del mercato dopo il rally
recente del debito periferico, che ha portato ieri lo spread
Italia/Germania a scendere fino a 338 punti base, minimo dallo
scorso 8 settembre.	
    "La visione generale è che non sarà questo l'accordo (sulla
Grecia) che chiuderà tutte le questioni" afferma un trader da
Londra.	
    A metà seduta lo spread di rendimento tra Btp e Bund
decennali, su Piattaforma Tradeweb, si colloca in area 356 punti
base, in allargamento dai 347 della chiusura di ieri pomeriggio.	
    Secondo l'operatore di una delle maggiori banche italiane
oggi prevalgono sostanzialmente le prese di profitto, partite
"già ieri dopo che il future Btp si era portato quasi subito sui
massimi, in area 104,50-104,70".	
    "L'accordo sulla Grecia ha eliminato forti elementi di
incertezza, anche se restano punti da definire, ad esempio come
andrà il piano di swap" spiega l'operatore.	
    Il premier greco Lucas Papademos ha dichiarato che lo swap
dei titoli di Stato del paese detenuti dai creditori privati
dovrà essere completato non oltre il 10 marzo.	
    "Siamo in una fase di stabilizzazione, con un rendimento sul
decennale attorno al 5,50% e uno spread tra 340 e 360, i margini
di ulteriore discesa dello spread sono per ora scarsi anche
perché il Bund rimane ben comprato" prosegue l'operatore. 	
       	
    VERSO ASTE ITALIA, STASERA e DOMANI ANNUNCI TESORO	
    Rendimento in salita, questa mattina, nell'asta del nuovo
Schatz tedesco marzo 2014. La Germania ne ha collocati quasi 4,3
miliardi, al tasso dello 0,25% dal precedente
0,17%.	
    Un nuovo benchmark, in questo caso decennale, potrebbe
essere annunciato anche dal Tesoro italiano, che tra stasera e
domani sera comunicherà importi e tipologie per la tornata
d'aste di fine mese.	
    In un report Intesa Sanpaolo prevede, per i collocamenti di
venerdì prossimo, l'offerta di Ctz per 2,5 miliardi (su 10,6 in
scadenza) e di 750 milioni di Btp indicizzati. Per l'asta Bot di
lunedì prossimo la previsione della banca è di 9 miliardi di Bot
semestrali (su 8,71 miliardi in scadenza). 	
    Per quel che riguarda le aste a medio-lungo di martedì
prossimo Intesa Sanpaolo ipotizza l'annuncio del nuovo decennale
settembre 2022, che dovrebbe essere offerto per un importo
attorno ai 4,5 miliardi: per la riapertura del Btp quinquennale
le attese sono per una cifra attorno ai 2,5 miliardi (su quasi
15 in scadenza).	
    	
========================== 12,55 ============================== 	
 FUTURES BUND MARZO       138,37   (+0,41)           	
 FUTURES BTP MARZO        103,43   (-0,46)           	
 BTP 2 ANNI  (NOV 13)  98,882  (-0,025) 2,959%  	
 BTP 10 ANNI (MAR 22) 96,742  (-0,384) 5,499%   	
 BTP 30 ANNI (SET 40) 88,219  (-0,447) 5,939%   	
      	
========================= SPREAD (PB)===========================
 	
                                                 ULTIMA CHIUSURA
 	
TREASURY/BUND 10 ANNI   11,9             8,0	
BTP/BUND 2 ANNI           271             269  	
BTP/BUND 10 ANNI        356             347   	
 livelli minimo/massimo              346,6-358,2     338,2-352,3
 	
BTP/BUND 30 ANNI        341             335  	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                    254,0           250,8   	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    44,0            45,6 	
================================================================
 	
    	
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia