Liberalizzazioni, governo contro stop incroci Fondazioni/banche

martedì 21 febbraio 2012 19:28
 

ROMA, 21 febbraio (Reuters) - Il governo è orientato a dare parere negativo alla proposta avanzata dal Pdl di limitare a una sola banca le quote azionarie delle fondazioni.

Lo riferisce la relatrice del decreto legge liberalizzazioni Simona Vicari (Pdl) in una pausa dei lavori parlamentari.

"Non c'è molta disponibilità. Attendiamo il parere del Tesoro che però non sarà probabilmente positivo", dice la Vicari a proposito dell'emendamento firmato da due senatori del Pdl, Franco Asciutti e Maria Elisabetta Alberti Casellati.

La proposta di modifica stabilisce che "le fondazioni non possono detenere, direttamente o indirettamente, partecipazioni, anche non di controllo, in più di una società che abbia ad oggetto l'attività" bancaria.

Maggiore disponibilità, riferisce la Vicari, il governo sta manifestando all'idea di vietare, a chi ricopre posizioni di vertice nelle fondazioni, di avere ruoli apicali nelle società concorrenti della banca conferitaria o di società appartenenti al gruppo.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia