Fisco, governo blinda maggiori tasse su giochi - bozza

martedì 21 febbraio 2012 18:31
 

ROMA, 21 febbraio (Reuters) - Il governo blinda gli aumenti delle entrate fiscali da giochi previsti con la manovra di ferragosto e già disciplinati dai Monopoli di Stato.

È quanto emerge dalla bozza del decreto legge che sarà venerdì all'esame del governo nella parte intitolata "consolidamento entrate da giochi".

Il documento non contiene invece l'aumento delle aliquote a carico degli operatori oggetto di indiscrezioni stampa alcuni giorni fa.

"Le disposizioni in materia di giochi utili al fine di assicurare le maggiori entrate" previste dalla manovra di ferragosto "sono quelle di cui al decreto del direttore generale dell'Amministrazione autonoma dei Monopoli di Stato del 12 ottobre 2011", si legge nella bozza.

Di più la bozza non dice ma l'impressione è che il Tesoro, con questo articolo, voglia dare forza di legge al decreto dei Monopoli di Stato, mettendolo al riparo dai ricorsi in sede di Tribunale amministrativo regionale.

Il decreto si compone di due parti. I primi tre articoli disciplinano le nuove forme di gioco del Lotto, i giochi numerici e a totalizzazione. Gli articoli 5 e 6 aumentano il prelievo erariale unico sugli apparecchi e introducono dal 2012 un diritto pari al 6% sulle vincite superiori a 500 euro ottenute giocando con Win for life, Win for Life Gold, SiVinceTutto SuperEnalotto», lotterie nazionali ad estrazione istantanea, Enalotto, Superstar.

Tra inasprimenti delle tasse e nuovi giochi, il Tesoro si aspetta entrate "in misura non inferiore" a 1,5 miliardi di euro l'anno dal 2012, secondo quanto prevede la manovra di ferragosto.

(Giuseppe Fonte)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia