Btp in rialzo dopo accordo Grecia, spread a minimi da settembre

martedì 21 febbraio 2012 12:35
 

MILANO, 21 febbraio (Reuters) - L'accordo sul bailout
greco, arrivato nella nottata dall'Eurogruppo di Bruxelles,
sostiene il debito periferico, con un Btp in rialzo e lo spread
su Bund che scivola sui minimi da quasi sei mesi
, per poi ritracciare verso area 350 pb.	
    L'accordo mette un punto fermo dopo mesi di incertezza,
soprattutto rispetto al temutissimo scenario di un default
disordinato della Grecia, il mese prossimo, anche se al di là
dell'ottimismo di queste ore resta la preoccupazione per la
reale capacità di Atene di portare avanti il pesante programma
di austerità concordato con i creditori internazionali.	
    "Per ora sembra che il disastro imminente sia stato evitato,
o piuttosto rinviato, visto che la posizione debitoria della
Grecia rimarrà probabilmente insostenibile, facendo in modo che
il paese continui a rappresentare una minaccia sostanziale per
il mercato ancora per un lasso di tempo considerevole", si legge
in una nota di Rabobank.	
    Il piano prevede la riduzione del rapporto debito/pil greco
al 120,5% nel 2020, soglia sostanzialmente in linea al target
del 120% inizialmente stabilito, grazie anche alla disponibilità
dei creditori privati di accettare una svalutazione dei titoli
greci in portafoglio leggermente superiore a quella prevista
.	
    "Ci sono ancora molti rischi legati all'implementazione:
(l'accordo) darà sostengo di breve termine al rischio, fino al
prossimo ostacolo. Parecchie delle buone notizie sono prezzate
negli asset più rischiosi", spiega un trader da Londra.	
    A fine mattinata, su piattaforma Tradeweb, lo spread di
rendimento tra Btp e Bund decennali viaggia sui massimi di
seduta a 348 punti base - comunque in calo dai 352 della
chiusura di ieri - rimangiandosi parte del movimento iniziale
che aveva fatto scivolare il differenziale fino a quota 338,
minimo dall'8 settembre dell'anno scorso. 	
    "Non c'è grossissima euforia, anzi a questi livelli già da
ieri si vede qualche presa di profitto", spiega il trader di una
banca italiana, che sottolinea comunque come parte del mercato
rimanga ancora sottopesata sull'Italia. "Più la situazione si
chiarisce più appare difficile da giustificare la scelta di non
rientrare; detto questo la settimana scorsa i Btp hanno corso
molto".	
    Anche il rendimento sul benchmark decennale italiano si
attesta, sempre su piattaforma Tradeweb, sui minimi dagli inizi
di settembre del 2011, in area 5,40%. Quello sulla scadenza
biennale si consolida invece sotto la soglia del 3%, già
superata al ribasso nella seduta di ieri, sebbene in maniera
appena percettibile.	
    "Se il segmento 3-5 anni della curva italiana è tornato sui
livelli di rendimento di giugno 2011, quello decennale no, per
cui vedo ancora un margine di discesa", prosegue il trader. "A
livello di spread, tuttavia, credo tra 330 e 350 punti si sia
trovata una base: una discesa verso 300 sarebbe un po' tirata a
meno di nuove notizie, d'altra parte lo stato dell'economia è
ancora piuttosto negativo".	
    	
========================== 12,20 ============================== 	
 FUTURES BUND MARZO       138,02   (+0,05)           	
 FUTURES BTP MARZO        103,82   (+0,24)           	
 BTP 2 ANNI  (NOV 13)  98,854  (+0,092) 2,973%  	
 BTP 10 ANNI (MAR 22) 97,057  (+0,206) 5,456%   	
 BTP 30 ANNI (SET 40) 88,554  (+0,176) 5,912%   	
      	
========================= SPREAD (PB)===========================
 	
                                                 ULTIMA CHIUSURA
 	
TREASURY/BUND 10 ANNI     7,3             3,8	
BTP/BUND 2 ANNI           273             274  	
BTP/BUND 10 ANNI        348             352   	
 livelli minimo/massimo              338,2-348,4     347,5-366,0
 	
BTP/BUND 30 ANNI        336             339  	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                    248,3           248,7   	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    45,6            44,3 	
================================================================
 	
    	
    
    Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia