PUNTO 1-Mio governo breve parentesi, ma italiani degni fiducia-Monti

lunedì 20 febbraio 2012 14:26
 

(riscrive aggiungendo dichiarazioni Monti su riforma pensioni e provvedimenti giustizia, Grilli su vendita immobili e interventi per Pmi)

MILANO, 20 febbraio (Reuters) - Confermando che il suo governo di ministri tecnici terminerà il proprio lavoro al più tardi nel marzo 2013, il presidente del consiglio italiano Mario Monti ha detto che l'Italia è degna di ricevere fiducia a lungo termine.

La fiducia di investitori e partner esteri può poggiarsi sulla responsabilità mostrata in questi mesi dagli italiani e dai partiti politici nell'accettare i provvedimenti di risanamento del bilancio pubblico, ha aggiunto.

"A Londra, a New York, e immagino anche a Milano, molti - se pensano che il governo stia facendo passi nella buona direzione - dicono: come si fa a scommettere sull'Italia a lungo termine?" si è chiesto il premier.

La risposta a cui pensa Monti non è un prolungamento del suo esecutivo.

"Confermo che il mio governo sarà una breve parentesi". "Al piu tardi a marzo 2013 si tornerà a governi animati da forze politiche in prima persona, ma sono sinceramente convinto che bisogna avere fiducia lo stesso per due motivi" ha detto il premier citando: la responsabilità dimostrata dagli italiani e dai partiti politici.

Il premier si riferisce all'intervento del governo sul sistema pensionistico effettuato con un decreto che ha alzato l'età pensionabile e l'ha indicizzata all'aspettativa di vita. "Questa riforma delle pensioni è avvenuta per decreto legge... ci sono state 3 ore di sciopero generale", ha detto Monti.

"Si possono fare riforme in Italia e la gente le capisce, speriamo avvenga anche per il mercato del lavoro".

Sulla riforma delle norme sull'occupazione, il premier non ha mostrato tentennamenti.   Continua...