Grecia, default va evitato, Merkel concorda - Fillon

venerdì 17 febbraio 2012 09:37
 

PARIGI, 17 febbraio (Reuters) - L'Unione europea deve mantenere i propri impegni nei confronti della Grecia, che necessita di un secondo pacchetto di aiuti internazionali dell'importo di 130 miliardi di euro per evitare il default.

Lo dice il primo ministro francese François Fillon, aggiungendo che il Cancelliere tedesco Angela Merkel è della stessa opinione, anche se all'interno dell'esecutivo federale esistono posizioni divergenti.

"Occorre assolutamente fare il possibile perché la Grecia non faccia default, sarebbe drammatico sia per i greci sia per l'Europa" dice il premier in un'intervista a 'Rtl'.

"Visto che c'è un impegno nei confronti del parlamento ellenico occorre che l'Europa lo rispetti. Le banche hanno accettato di riununciare al 70% dei prestiti concessi alla Grecia e occorre che la Ue mantenga gli impegni. Questa è la posizione che la Francia difenderà" aggiunge.

Alla domanda sulle differenze di opinione rispetto ad alcuni esponenti della maggioranza tedesca risponde: "non c'è alcuna divergenza con il Cancelliere, che è della nostra identica posizione, ma si sentono a volte in Germania voci divergenti".

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129854, Reuters messaging: alessia.pe.thomsonreuters.com@reuters.net)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia