Grecia, fonte conferma valutazione posticipazione pagamenti bailout

giovedì 16 febbraio 2012 13:52
 

HELSINKI, 16 febbraio (Reuters) - La zona euro sta effettivamente considerando l'opzione di ritardare parte dei pagamenti del secondo piano di aiuti alla Grecia a dopo le elezioni di aprile, per assicurarsi un maggiore impegno da parte dei leader politici greci a portare avanti le riforme.

Lo conferma una fonte ufficiale finlandese secondo cui "solo una parte verrebbe garantita alll'inzio in modo da evitare il default. Poi, dopo le elezioni, forse potremo erogare l'intero pagamento".

L'ipotesi di spezzare in due parti il piano di aiuti alla Grecia è emerso ieri a seguito delle presisoni di paesi come Germania, Olanda e la stessa Finlandia che chiedono maggiori garanzie da parte di Atene sul proprio impegno a rispettare gli impegni presi anche in caso di cambiamento del quadro politico interno.

La fonte ha comunque aggiunto che negli ultimi giorni passi avanti sul fronte delle garanzie sono stati compiuti.

"Diciamo che le prospettive oggi sono migliori di quanto non fissero ieri" ha affermato la fonte.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia