Bund in rialzo su rinvio aiuti Grecia;focus su aste Spagna,Francia

giovedì 16 febbraio 2012 08:45
 

LONDRA, 16 febbraio (Reuters) - Apertura in rialzo per
i governativi tedeschi, supportati dall'ipotesi, presa in esame
dai funzionari europei, di un ulteriore rinvio del secondo
pacchetto di aiuti alla Grecia che mantiene vivo il rischio di
un default disordinato di Atene, se non verrà trovata una
soluzione in tempo per provvedere al pagamento di un bond in
scadenza il mese prossimo.	
    Il rendimento del Bund decennale, in area
1,84% intorno alle 8,40, si è riportato vicino ai minimi toccati
alla fine dell'anno scorso ma mentre i trader sostengono che ci
sia spazio per un ulteriore calo, i mercati avrebbero bisogno di
credere nell'imminenza di un default per rompere per spingerlo
sotto il minimo dell'1,74%.	
    Ieri sera si è conclusa con un nulla di fatto la conference
call dei ministri delle Finanze della zona euro che avrebbe
dovuto dare il via libera al secondo bailout greco. 	
    Secondo quanto riferito dal ministro delle Finanze greco
Venizelos, il dossier dovrebbe essere riesaminato da un
Eurogruppo che si terrà domenica a Bruxelles, in modo da dare
annunciare l'accordo e avviare lo swap del debito ellenico il
giorno successivo, lunedì 20. Ma i dubbi restano.   	
   Ieri sera, infatti, alcune fonti Ue avevano riferito a
Reuters l'ipotesi di un rinvio del secondo pacchetto di aiuti
alla Grecia, o di una sua suddivisione, in modo da evitare il
default immediato del Paase, senza l'esborso integrale dei 130
miliardi di euro previsti prima delle elezioni di aprile.	
    Dal lato del primario, dovrebbe ricevere una buona
accoglienza, in scia a quanto visto nelle ultime settimane,
l'asta spagnola di bond con scadenza 2015 e 2019, per un importo
massimo di 4 miliardi. Se Madrid riuscirà a collocare l'intero
ammontare, avrà compleato un terzo del target delle emissioni
per il 2012.	
    Oltre a Madrid, sarà attiva sul primario anche Parigi, che
offrirà un massimo di 8,5 miliardi di euro di titoli con
scadenza fino a 5 anni e 1,8 miliardi di indicizzati mentre i
Paesi emetteranno il primo bond a cinque anni in dollari.	
              	
========================== ORE 8,40 ===========================	
 FUTURES EURIBOR MARZO         99,080 (inv.)	
 FUTURES BUND MARZO          139,31  (+0,22)          	
 FUTURES BTP MARZO           100,97  (-0,68)      	
 BUND 2 ANNI             100,060 (+0,070)   0,217% 	
 BUND 10 ANNI           100,427 (-0,205)   1,841% 	
 BUND 30 ANNI           116,559 (+0,444)   2,468% 	
===============================================================	
    	
    
 
Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le
top news anche su www.twitter.com/reuters_italia