PUNTO 1-Mps, Fondazione autorizza cessione fino a 15% propria quota banca- nota

martedì 14 febbraio 2012 18:56
 

* Fondazione punta a mantenere oltre 33% Mps per avere potere veto

* Tempi cessione dipendono anche da accordi con creditori

* Fondazione ha contatti avviati con fondi private equity dice fonte (Aggiunge background)

di Stefano Bernabei

ROMA, 14 febbraio (Reuters) - La Fondazione Mps ha deciso di rinunciare al controllo assoluto della banca Mps, che oggi controlla con il 45,8% del capitale ordinario e il quasi 49% contando anche le privilegiate, per poter ristrutturare il suo debito da 1,1 miliardi di euro.

Oggi la deputazione amministratrice dell'ente guidato da Gabriello Mancini ha deciso che la Fondazione potrà cedere fino al 15% della sua quota a "controparti strategiche" e che i tempi dovranno essere opportuni per "ottimizzare la valenza economica e strategica".

Una fonte della Fondazione ha spiegato che il 15% è da considerarsi "un tetto massimo e non è detto che per forza venga raggiunto, potrebbe attestarsi anche sul 10%".

Inoltre, spiega la fonte, l'indicazione della cessione massima del 15% serve a mantenere la quota "comunque sopra quota 33,5% che in assemblea straordinaria permette di mantenere il diritto di veto".

Nella nota diffusa al termine della riunione si spiega che "la Deputazione amministratrice della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, nella seduta del 14 febbraio 2012, ha autorizzato la presentazione di un piano di ribilanciamento della posizione finanziaria dell'Ente da proporre alle banche creditrici come previsto dagli accordi di standstill siglati nel mese di dicembre 2011", si legge nella nota.   Continua...