Mps, Fondazione autorizza cessione fino a 15% propria quota banca- nota

martedì 14 febbraio 2012 18:20
 

ROMA, 14 febbraio (Reuters) - La Fondazione Mps, a cui fa capo il 48,7% del capitale di Banca Mps potrà cedere fino al 15% della sua quota a "controparti strategiche" per ridurre il debito da oltre 1 miliardo di euro.

Lo rende noto un comunicato della Fondazione al termine della riunione della deputazione amministratrice che ha autorizzato questa operazione.

"La Deputazione Amministratrice della Fondazione Monte dei Paschi di Siena, nella seduta del 14 febbraio 2012, ha autorizzato la presentazione di un piano di ribilanciamento della posizione finanziaria dell'Ente da proporre alle banche creditrici come previsto dagli accordi di standstill siglati nel mese di dicembre 2011", si legge nella nota.

Domani la Fondazione dovrà presentare i dettagli di questo piano alle banche creditrici che hanno concesso una sospensione dei termini del credito concesso e garantito dalla partecipazione nella banca Mps fino al 15 marzo.

"Nell'ambito di tale piano è stata autorizzata la cessione, a controparti strategiche, di una quota della partecipazione nella Banca Conferitaria fino ad un massimo del 15% del capitale, subordinatamente all'autorizzazione del Ministero dell'Economia e delle Finanze, quale autorità di vigilanza", spiega la Fondazione.

L'operazione verrà impostata ed eseguita, chiarisce la Fondazione nella sua nota "nei tempi tecnici opportuni per ottimizzarne la valenza economica e strategica".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia