PUNTO 1-Mps valuta riacquisto Tier1, Tier2 dopo mosse competitor

martedì 7 febbraio 2012 13:05
 

(Aggiunge commento analisti)

ROMA, 7 febbraio (Reuters) - Mps ha circa 650 milioni di titoli emessi come capitale Tier1 e circa 5 miliardi di emissioni Tier2 su cui potrebbe fare una offerta di riacquisto seguendo la scia di tutte le altre principali banche italiane.

Oggi Equita sim ha stimato che se il 75% dei titolari di questi bond aderisse a una offerta di riacquisto di Mps, la banca potrebbe avere un impatto positivo di 51 punti base.

La banca non fornisce alcuna indicazione su cosa intenda fare, anche perchè la corsa al buyback, innescata da Unicredit e spianata dall'ammorbidimento regolatorio della Banca d'Italia, sta facendo salire rapidamente i prezzi di questi titoli assottigliando il capital gain potenziale.

Per esempio l'emissione Mps 27/06/2001 da 220 milioni di euro è salita rapidamente agli attuali 62,50 da circa 50 dell'ultima settimana di gennaio quando Exane in un suo studio aveva acceso il faro su questo tipo di operazioni, stimandone i potenziali capital gain. Temporeggiare significa perdere buona parte di questo guadagno potenziale.

Perché allora Mps aspetta, pur avendo certamente in valutazione questa opzione?

Oggi Mps paga mediamente sulle sue emissioni Tier1 da 650 milioni Euribor +420 punti.

Riacquistare questi titoli, pagando un premio sul loro valore di mercato per convincere chi li ha a venderli, significa rinunciare a una forma di finanziamento non troppo costosa e il relativo capital gain che si avrebbe dalla differenza tra il valore in bilancio e il prezzo di riacquisto può migliorare i ratios patrimoniali nella misura in cui genera utili.

Il riacquisto finora è stato pagato cash dalle altre banche ma potrebbe anche essere seguita la strada del concambio in azioni oppure con i cosiddetti Coco's bond.   Continua...