PUNTO 2-Intesa SP, buyback su titoli Tier 1 fino a 3,75 mld nominali

lunedì 6 febbraio 2012 18:15
 

(aggiunge in paragrafo 3 stima analista su plusvalenza e impatto CT1)

MILANO, 6 febbraio (Reuters) - Intesa Sanpaolo ha annunciato un buyback di tre titoli subordinati Tier 1 fino a 3,75 miliardi di euro di valore nominale. Il prezzo di riacquisto dei tre titoli sarà nel range 88-91%.

L'operazione - si legge in una nota - "permetterà di incrementare il proprio Core Tier 1 Capital ai fini regolamentari in virtù della plusvalenza derivante dall'acquisto dei titoli a un prezzo inferiore al loro valore nominale".

Un analista non citabile stima una plusvalenza netta di 150 milioni di euro circa, in caso di adesioni al 100%, con un impatto sul Core Tier 1 di 5 punti base. A fine settembre il Core Tier 1 di Intesa Sanpaolo era al 10,2%.

Nel dettaglio il buyback riguarda tre categorie di titoli subordinati perpetui: un "fixed rate reseattable" 9,5% da 1 miliardo con prezzo di acquisto al 90%, e due "fixed to floating rate" rispettivamente 8,375% e 8,047% da 1,5 e 1,25 miliardi con prezzo di acquisto al 91% e alll'88%.

Il termine dell'invito scade il 14 febbraio alle 17.

Bankitalia ha di recente rimosso l'obbligo per le banche che vogliano rimborsare anticipatamente o riacquistare obbligazioni ibride, di sostituirle con altre di qualità almeno equivalente.

La decisione agevola i buyback di strumenti computabili nel patrimonio di vigilanza in un momento in cui le banche sono chiamate dall'Eba (European Banking Authority) a rafforzare i propri coefficienti patrimoniali.

Intesa Sanpaolo era l'unica delle prime cinque banche italiane a non presentare shorfall di capitale sulla base dei requisiti Eba.   Continua...