Enel, bond retail garantirà rendimento minimo a +300 pb

giovedì 2 febbraio 2012 13:30
 

MILANO, 2 febbraio (Reuters) - Il bond che Enel sta per offrire alla clientela retail assicurerà una soglia minima di rendimento che dovrebbe attestarsi attorno ai 300 punti base sui tassi di riferimento, vale a dire, per la tranche a tasso fisso, un rendimento minimo attorno al 4,70%.

A partire da quel livello poi, in relazione alla domanda e all'andamento del mercato, l'emittente potrebbe aumentare il rendimento quando si chiuderà l'offerta a fine mese.

Lo dicono a Reuters fonti vicine all'operazione in attesa che, oggi stesso, la Consob dia il suo nulla osta all'operazione e l'emittente annunci ufficialmente l'offerta.

Enel è attesa offrire una tranche a tasso fisso e una a tasso variabile, entrambi a sei anni, per un ammontare complessivo di 1,5 miliardi estensibile fino a 3 milardi in relazione alla domanda.

La tranche a tasso fisso avrà un rendimento regolato sul tasso swap di pari durata e quella a tasso variabile sul tasso euribor a sei mesi. Con l'ipotesi di rendimento minimo a 300 punti base sopra il tasso di riferimento, la tranche a tasso fisso porterebbe - a quotazioni odierne - un rendimento di circa il 4,70%.

L'offerta dovrebbe partire lunedì prossimo e restare aperta fino al 24 febbraio. Non saranno applicate spese e commissioni bancarie.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia