Enel, su bond retail si decide dopo ok Consob-Conti a Sole

mercoledì 1 febbraio 2012 08:39
 

MILANO, 1 febbraio (Reuters) - La scelta di lanciare o meno un bond Enel di un importo di 1,5 miliardi, estensibile fino a 3 miliardi, verrà presa solo dopo il via libera di Consob al prospetto, atteso per giovedì.

Lo ha detto, parlando al Sole 24 Ore, l'AD Fulvio Conti mentre il direttore finanziario Luigi Ferraris non ha voluto commentare al quotidiano le condizioni dell'emissione, una doppia tranche destinata al retail, a tasso fisso e a tasso variabile, della durata di 6 anni, che dovrebbe offrire un rendimento del 5-6%.

"Solo giovedì prossimo, quando è atteso il nulla osta Consob alla nostra offerta, prenderemo una decisione definitiva", ha detto Conti.

L'emissione risponde all'esigenza di riqualificare l'indebitamento del gruppo elettrico nell'ambito del quale, ha detto Ferraris, Enel punta a portare la componente bond all'80% dall'attuale 70%.

"Questa emissione ci consentirà di ottimizzare ulteriormente il nostro profilo di scadenza del debito e migliorare la componente del debito obbligazionario nel nostro portafoglio", ha spiegato Conti.

Il bond in programma andrebbe infatti a sostituire un'altra emissione in scadenza il prossimo marzo, che invece portava una cedola poco sopra il 3,5%.

Dopo il nulla osta di Consob, seguiranno un paio di settimane di offerta, al termine della quale verrà indicato il prezzo e il rendimento.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia