S&P's potrebbe tagliare dal 2015 rating paesi G20 per costi sanità

martedì 31 gennaio 2012 09:33
 

MILANO, 31 gennaio (Reuters) - L'agenzia Standard & Poor ha avvertito che potrebbe declassare "una serie di rating elevati" di paesi appartenenti al G20 a partire dal 2015, se i loro governi non riusciranno a mettere in atto riforme per frenare l'aumento spesa sanitaria e gli altri costi connessi con l'invecchiamento della popolazione.

Alcuni paesi in Europa, oltre al Giappone e agli Stati Uniti, sono destinati a subire il maggior deterioramento delle finanze pubbliche nei prossimi quarant'anni per via dell'allungamento della vita della popolazione, dice un rapporto di S&P's pubblicato ieri.

"Il costante aumento della spesa sanitaria peserà consistentemente sui cordoni della borsa pubblica nei prossimi decenni" dice l'analista di S&P's Marko Mrsnik nel rapporto. "Se i governi non cambiano i loro sistemi di protezione sociale, probabilmente diventeranno insostenibili».

(Redazione Milano, reutersitaly@thomsonreuters.com, +39 02 66129504, Reuters messaging: gabriella.bruschi.reuters.com@reuters.net) Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia