Assogestioni valuta riduzione rating minimo per fondi liquidità

venerdì 27 gennaio 2012 11:34
 

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Assogestioni sta valutando la possibile riduzione a "investment grade" del rating minimo previsto per le emissioni sovrane in cui i fondi di liquidità devono essere investiti per essere classificati come tali dall'associazione.

Lo annuncia una nota di Assogestioni, ricordando che il medesimo limite è previsto dalle linee guida dell'Esma che si prevede saranno recepite nella normativa nazionale nell'ambito dell'attuazione della Direttiva Ucits IV. Tale direttiva sarebbe dovuta essere recepita entro il 1 luglio dell'anno scorso.

"Il limite è stato definito con la duplice finalità di tutelare l'interesse degli investitori e assicurare continuità dei flussi di risparmio a favore delle finanze pubbliche dei diversi paesi", sottolinea la nota.

Oggi il rating minimo degli stumenti che un fondo deve detenere per essere classificato da Assogestioni come "fondo di liquidità" è "A2" dell'agenzia Moody's e "A" di S&P oppure giudizio equivalente assegnato da altra agenzia indipendente, ad esempio "A" di Fitch. Tale condizione è attualmente soddisfatta dalle emissioni italiane.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia