PUNTO 2-Eni,bond 8 anni sarà da 1 mld, cedola in area 4,3%

venerdì 27 gennaio 2012 13:21
 

(Riscrive, aggiorna con condizioni finali, commenti, background)

MILANO, 27 gennaio (Reuters) - Eni, a sorpresa e anticipando come di consueto tutte le emittenti corporate italiane, ha lanciato stamane un bond della durata di 8 anni che verrà prezzato più tardi oggi per l'ammontare di un miliardo, pur con ordini finali per ben 13 miliardi.

La cedola è attesa in area 4,30%, dicono a Reuters fonti vicine alle banche che hanno guidato l'operazione: un livello inferiore al rendimento offerto di un Btp di pari durata, grazie al fatto che Eni ha un rating maggiore di quello dell'Italia e vine percepita come meno soggetta , rispetto alle emittenti bancarie per esempio, al rischio-paese.

L'emissione "è volta a mantenere una struttura finanziaria equilibrata per quanto riguarda il rapporto tra indebitamento a breve e a medio-lungo termine di Eni" dice una nota della società pubblicata poco dopo la chiusura dei book per la raccolta ordini.

ENI RACCOGLIE A COSTI INFERIORI RISPETTO A ITALIA

L'enorme quantità di ordini ha consentito alla società di ridurre progressivamente il rendimento da offrire, che già, secondo i dealer del mercato secondario, era leggermente a sconto rispetto alle quotazioni dei bond Eni già presenti sul mercato secondario.

Il bond, con scadenza 8 febbraio 2020, offrirà un rendimento pari a 220 punti base sul tasso del mid-swap, corrispondente al margine inferiore del range proposto di 220-230 punti base, già rivisto dalla prima indicazione di 'area 240 punti base'.

Sulla curva dei tassi swap stamane la scadenza a otto anni quota 2,12/16%, così il rendimento del nuovo bond di Eni viaggia attorno al 4,35%, livello su cui ci si aspetta che venga offerta la cedola (il pricing finale è atteso nel pomeriggio).   Continua...