Crisi, Italia non chiede denaro a Germania ma riforma governance Ue

mercoledì 25 gennaio 2012 17:49
 

ROMA, 25 gennaio (Reuters) - L'Italia non chiede fondi pubblici alla Germania ma sollecita gli Stati europei a riformare la governance comunitaria in modo che gli sforzi sul fronte del risanamento finanziario producano un calo nei rendimenti dei titoli di Stato.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Mario Monti intervenendo in aula alla Camera nel dibattitto sulle mozioni sulla politica estera dell'esecutivo.

"Quando il governo italiano chiede pesanti sacrifici a tutte le categorie italiane, quando chiediamo che il quadro europeo dia un segno di riconoscimento e incoraggiamento affinché il risanamento possa proseguire, quando diciamo che certi Stati membri come la Germania hanno un ruolo in questo, non stiamo chiedendo denaro alla Germania o ad altri, stiamo chiedendo che la governance dell'Unione europea evolva in modo da consentire a quei Paesi, che stanno facendo progressi in termini di risanamento, di vedere una riduzione dei tassi interesse con una parallela riduzione del rischio legato all'euro", ha detto Monti.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia