UniCredit corre su aumento, liquidità, riposizionamento fondi

mercoledì 25 gennaio 2012 10:06
 

MILANO, 25 gennaio (Reuters) - UniCredit corre in avvio di seduta, flirtando con quota 4 euro, soglia che non vede dal 4 gennaio scorso.

Attorno alle 10,05, il titolo della banca guidata da Federico Ghizzoni sale del 2,93%, a 3,8620 euro, dopo aver segnato un massimo di 3,97 euro. Intensi, ma non straordinari, gli scambi: sono passati di mano circa 54 milioni di pezzi, contro una media dell'intera seduta di 145,734 milioni negli ultimi trenta giorni.

Operatori e analisti spiegano la performance con il buon esito dell'aumento di capitale e con la caduta delle settimane scorse.

"UniCredit aveva perso il 50% sul nulla", spiega un dealer, "pagando soprattutto la mancanza di liquidità delle fondazioni".

"Credo che sia una delle banche migliori in Europa dal punto di vista della patrimonializzazione", aggiunge un altro trader.

"Dopo l'aumento di capitale ha liquidità per ricomprare strumenti di debito a sconto", aggiunge un analista, facendo riferimento all'operazione di buyback di preferred securities e titoli di debito annunciata stanotte.

"Credo", prosegue l'analista, "che gli investitori di lungo termine si stiano riposizionando su UniCredit, titolo che avevano scaricato".

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia