Btp deboli su prese di profitto post-rally, Grecia sullo sfondo

martedì 24 gennaio 2012 17:37
 

 MILANO, 24 gennaio (Reuters) - Chiusura in lieve calo
per i Btp, con gli investitori attratti da prese di profitto
dopo il rally messo a segno nelle ultime sedute dalla carta
italiana, verso cui il mercato ha ripreso a manifestare qualche
timido interesse, soprattutto per quanto riguarda la parte
breve. Un elemento che induce gli operatori a dichiararsi
moderatamente fiduciosi.	
 "C'è stata qualche presa di profitto dopo i rialzi degli
ultimi giorni, ma tutto sommato l'umore verso i Btp resta
discreto, soprattutto sulla parte breve, dove si concentrano i
compratori" dice un trader di una delle principali banche
italiane.	
 Sullo sfondo l'assenza di un accordo sullo swap del debito
greco che, sebbene non sembri per il momento allarmare più di
tanto il mercato, costituisce sicuramente un elemento di
tensione. 	
 "E' una questione che si trascina da mesi, per il momento
non c'è il panico, ma certamente è un fattore di nervosismo"
sottolinea il dealer, secondo cui l'umore sui Btp resta
moderatamente positivo. "Non è tornato il sereno, ci sono ancora
nuvoloni all'orizzonte ma mi sento di dire che la tempesta è
passata" conclude.	
  Dopo essersi stretto fino a 405 punti base in mattinata, il
differenziale di rendimento tra decennali italiani e Bund
tedeschi si è riallargato fino a 429 punti base e ha terminato
la seduta a 419 punti base dai 416 punti base di ieri sera,
tenendosi ai minimi dall'8 dicembre scorso, secondo dati
Tradeweb.	
 Sceso fino al 6,05% in mattinata, grazie alle buone
indicazioni economiche giunte dall'Europa 
 , il rendimento del decennale
italiano, sul finire della seduta quota al 6,18%
dal 6,132% del fine seduta di ieri.	
 "Tendiamo verso una situazione di equilibrio che potrebbe
durare a lungo" spiega un secondo operatore da Milano, che vede
un range di 275-325 punti base per lo spread e del 4,75%-5,25%
per il decennale, con un Bund al 2%. "Sarebbe una situazione
ancora penalizzante per l'Italia, ma sopportabile".	
  Mentre l'asta triennale della Bce continua a sortire i suoi
effetti benéfici, da Bruxelles, dove ha partecipato all'Ecofin,
il premier italiano Mario Monti ha detto di aver fiducia in
un'apertura positiva dei paesi della zona euro sull'aumento
della dotazione dei firewall europei dopo che verrà ratificato
il fiscal compact. 	
 "Sono convinto che se l'Europa avesse fatto gli stessi passi
un anno fa, non saremmo arrivati a questo punto. I problemi non
sono risolti, ma almeno adesso si può intravvedere una
prospettiva, anche se non si può dare nulla per scontato"
commenta un terzo operatore.	
 Guardando ai prossimi appuntamenti sul primario, oggi a
mercati chiusi il Tesoro comunicherà tipologie e importi per le
aste di Ctz, Btpei e Bot di questa settimana. "Gli importi
saranno certamente consistenti, del resto il Tesoro ha
dichiaratamente detto di puntare molto sui brevi nella prima
parte dell'anno" ricorda il dealer. 	
 Domani, invece, arriveranno gli annunci relativi ai
collocamenti a medio-lungo termine di lunedì prossimo.	
 	
     	
 =========================== 17,20 ==========================	
 FUTURE BUND MARZO        137,27   (-0,17)         	
 FUTURES BTP MARZO         98,00   (-0,24)         	
 BTP 2 ANNI  (NOV 13)  97,623  (+0,037) 3,687%	
 BTP 10 ANNI (MAR 22) 91,878  (-0,328) 6,180% 	
 BTP 30 ANNI (SET 40) 78,748  (-0,035) 6,785% 	
 	
========================= SPREAD (PB)========================= 	
                                             ULTIMA CHIUSURA 	
TREASURY/BUND 10 ANNI    -8,3           9,4  	
BTP/BUND 2 ANNI           348             350	
BTP/BUND 10 ANNI        419             416 	
 livelli minimo/massimo              404,5-429,0     406,0-437,0	
BTP/BUND 30 ANNI        415             417	
SPREAD BTP 10/2 ANNI                    249,3           243,7 	
SPREAD BTP 30/10 ANNI                    60,5            64,1	
=============================================================== 	
 	
 
 Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in
italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia